1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
 
Dona ora
 
Emergency
Placeholder
 
 

Contenuto della pagina

In Afghanistan, Emergency ha aperto e gestisce 3 centri chirurgici a Kabul, ad Anabah e a Lashkar-gah.
 

L'intervento di Emergency in Afghanistan inizia nel 1999 ad Anabah, nella valle del Panshir, con la conversione di un'ex caserma in Centro chirurgico dedicato alle vittime di guerra. Nel tempo, i criteri di ammissione al centro sono stati estesi alla chirurgia d'emergenza, alla traumatologia e alla chirurgia d'elezione. Nel 2003, con l'apertura delle unità di pediatria e di medicina interna, il Centro chirurgico per vittime di guerra è diventato l'ospedale generale di riferimento per gli abitanti dell'intera valle.

 

Durante il conflitto tra taliban e mujaheddin, Emergency ha aperto un secondo Centro chirurgico a Kabul, allora governata dai taliban. Un ex asilo bombardato, nel centro della città, è diventato il nucleo dell'ospedale che ha avviato le attività cliniche nell'aprile 2001. Nell'agosto del 2003 è stato aperto un Reparto di rianimazione e terapia intensiva dotato di 6 posti letto, con monitor, infusori e ventilatori. Nell'agosto del 2005, a causa dell'aumento costante di pazienti con traumi "chiusi", è stato installato un apparecchio per tomografie computerizzate, il solo disponibile gratuitamente in tutto l'Afghanistan.

 

Nel settembre del 2004 Emergency ha aperto un terzo ospedale a Lashkar-gah, capoluogo della provincia meridionale di Helmand. Il Centro, dedicato al giornalista e uomo di pace Tiziano Terzani, garantisce assistenza chirurgica di alta qualità alla popolazione di un'area molto vasta, dove non esistono strutture sanitarie gratuite.

 

Tutti e tre i Centri chirurgici di Emergency in Afghanistan sono ospedali di riferimento per i Posti di primo soccorso e i Centri sanitari che Emergency ha avviato e gestisce in aree isolate per garantire assistenza agli abitanti di quei villaggi.