Sanità di eccellenza in Africa

ANME, la Rete sanitaria d'eccellenza in Africa intende promuovere la nascita di centri medici di eccellenza in grado di rispondere ai bisogni a livello regionale.

Nel 2007 EMERGENCY ha iniziato un progetto di cooperazione sanitaria profondamente innovativo: portare sanità di eccellenza in Africa, affermando nella pratica il diritto a ricevere cure gratuite e di elevata qualità di ogni essere umano.

Il Centro Salam di eccellenza in cardiochirurgia di EMERGENCY a Khartoum, in Sudan, è stato il primo Centro di cardiochirurgia completamente gratuito in Africa per offrire assistenza medica e chirurgica di alto livello a bambini e adulti affetti da cardiopatie congenite e acquisite.

Sulla base dell’esperienza del Centro Salam, nel 2008 EMERGENCY ha riunito i ministri della Sanità di 9 Paesi africani per discutere come garantire ai cittadini africani il diritto a una medicina gratuita e di alto livello. Da quell’incontro è nato il Manifesto per una medicina basata sui diritti umani, che afferma la necessità di costruire sistemi sanitari fondati su eguaglianza, qualità e responsabilità sociale (EQS)

Sulla base di questi principi nel 2010 è nata l’ANME (African Network of Medical Excellence – Rete sanitaria d’eccellenza in Africa) che ha l’obiettivo di costruire Centri medici di eccellenza per rafforzare i Sistemi sanitari del continente, creando una strategia comune di risposta ai problemi sanitari dell’area.

Il Centro di chirurgia pediatrica di Entebbe rappresenta il secondo importante passo in avanti nella costruzione della Rete sanitaria d’eccellenza in Africa. La struttura offre cure chirurgiche pediatriche gratuite a bambini e adolescenti affetti principalmente da malformazioni congenite, problemi urologici e ginecologici, anomalie del tratto gastro-intestinale, patologie del sistema biliare, cheiloschisi, bisogni per i quali non esistono altre strutture di riferimento nel Paese.

Il modello ANME

La gratuità e l’eccellenza della cura sono i fondamenti del modello di assistenza sanitaria che i membri dell’ANME intendono realizzare nei loro Paesi.

La gratuità è il prerequisito essenziale affinché tutti possano accedere tempestivamente alle cure di cui hanno bisogno.

L’eccellenza garantisce alti standard clinici dei singoli interventi e promuove la formazione di personale sanitario qualificato, lo sviluppo della ricerca e dei sistemi sanitari locali.

Nel febbraio 2010, EMERGENCY e il ministero della Sanità sudanese hanno organizzato a Khartoum un incontro regionale con i ministri e le autorità sanitarie di 11 Paesi africani per rafforzare la collaborazione tra i Paesi che partecipano alla Rete sanitaria d’eccellenza in Africa (ANME). L’incontro ha prodotto un appello comune rivolto alla comunità internazionale.

L'appello ANME del 2010: leggi il testo integrale
«Noi, ministri della Sanità e rappresentanti delle autorità sanitarie di Ciad, Egitto, Eritrea, Etiopia, Gibuti, Repubblica Centrafricana, Repubblica Democratica del Congo, Somalia, Sudan, Uganda, partecipanti alla prima conferenza annuale sulla “Rete sanitaria d’eccellenza in Africa” (ANME – African Network of Medical Excellence) organizzata a Khartoum, in Sudan, dal Ministero della Sanità del Sudan e dalla ONG EMERGENCY,

Riaffermando il principio secondo cui il diritto alla cura è un diritto primario di ciascun individuo, come dichiarato dalla Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo;

Richiamando i principi di uguaglianza, qualità e responsabilità sociale espressi nel “Manifesto per una medicina basata sui diritti umani”, che chiede cure mediche e di qualità per tutti;

Riconoscendo il bisogno urgente di centri di eccellenza in Africa, per offrire cure mediche di alta qualità attraverso strutture secondarie e terziarie, rinforzando in tal modo la prevenzione delle malattie e la fornitura di cure primarie;

Considerando il Centro Salam di cardiochirurgia, costruito a Khartoum da EMERGENCY in collaborazione col Ministero della Sanità del Sudan, un modello replicabile nei nostri paesi per fornire cure di qualità ai nostri cittadini e una corretta formazione ai nostri professionisti sanitari e non sanitari;

Ci impegniamo a migliorare la cooperazione regionale creando la Rete Africana di Medicina d’Eccellenza (ANME – African Network of Medical Excellence) in varie specializzazioni mediche, per rinforzare i nostri sistemi sanitari a livello nazionale e regionale.

Facciamo un appello congiunto alla comunità internazionale dei donatori affinché ci sostenga e contribuisca alla realizzazione di questo innovativo progetto multidisciplinare fornendo risorse umane e finanziarie.»

L’appello è stato firmato a Khartoum, in Sudan, l’11 febbraio 2010. Hanno aderito Ciad, Egitto, Eritrea, Etiopia, Gibuti, Repubblica Centrafricana, Repubblica Democratica del Congo, Somalia, Sudan, Sud Sudan, Uganda.

Il 13 maggio 2022 abbiamo riunito in Uganda, nel Centro di chirurgia pediatrica di Entebbe, i rappresentanti di 12 Paesi africani per parlare dei risultati, del presente e del futuro della rete ANME.

All’incontro “Building Medicine of Excellence in Africa” (“Costruire medicina di Eccellenza in Africa”), organizzato da EMERGENCY, dal Ministero della salute ugandese e dal Ministero degli affari esteri ugandese, hanno partecipato rappresentanti della autorità sanitarie di Burundi, Ciad, Eritrea, Etiopia, Gibuti, Repubblica Centrafricana, Somalia, Sud Sudan, Sudan, Tanzania, Uganda, Zimbabwe.

Insieme alle delegazioni presenti, abbiamo delineato principi e azioni per lo sviluppo della rete ANME in una dichiarazione congiunta dei 12 Paesi presenti:

Noi, Ministri della Salute e rappresentanti delle Autorità Sanitarie di: Burundi, Repubblica Centrafricana, Ciad, Gibuti, Eritrea, Etiopia, Somalia, Sud Sudan, Tanzania, Uganda, Zimbabwe, ci incontriamo oggi in occasione del convegno internazionale dal titolo “Costruire Medicina di Eccellenza in Africa”, organizzato dal Ministero della Salute e dal Ministero degli Affari Esteri della Repubblica dell’ Uganda, insieme all’ONG Emergency, in occasione delle celebrazioni per il primo anno di attività del Centro di Chirurgia Pediatrica di Entebbe, Uganda,

Tenendo conto che il rafforzamento dei Sistemi Sanitari nazionali in paesi a basso e medio reddito rappresenta un elemento fondamentale per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs);

Riaffermando il principio secondo cui il diritto alla cura è un diritto fondamentale di ogni individuo, come sancito dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani;

Richiamando i principi di Uguaglianza, Qualità e Responsabilità Sociale contenuti nel “Manifesto per una Medicina Basata sui Diritti Umani”, che chiede l’erogazione di cure mediche di alta qualità e gratuite per tutti;

Constatando la carenza di strutture adeguate a garantire cure gratuite per patologie specifiche dei nostri paesi, allo stesso tempo complesse e diffuse;

Essendo consci della necessità di istituire centri di eccellenza in Africa per garantire, attraverso strutture di secondo e terzo livello, standard elevati di cure in risposta a specifiche priorità sanitarie e ad integrazione dei servizi di prevenzione e di assistenza sanitaria di base;

Prendendo atto che poter accedere ad una continuità assistenziale a lungo termine costituisce un elemento fondamentale per migliorare la qualità della vita dei pazienti affetti da patologie gravi;

Sottolineando l’importanza di formare le future generazioni di personale sanitario per rispondere ai principali bisogni epidemiologici del continente africano, contribuendo cosi alla creazione di sistemi sanitari più resilienti e mitigando la fuga dei cervelli;

Evidenziando il ruolo fondamentale che i Centri di Eccellenza possono avere nel garantire una piattaforma per la formazione specialistica;

Comprendendo che una gestione trasparente ed efficiente è necessaria affinché sistemi complessi possano fornire efficacemente cure specialistiche accessibili a tutti;

Riconoscendo l’importanza di una proficua cooperazione regionale al fine di garantire accesso a cure specialistiche, condivisione del sapere e circolazione delle risorse umane;

Considerando che le esperienze del Centro Salam di Cardiochirurgia e del Centro di Chirurgia Pediatrica in Uganda rappresentano un modello realizzabile, sostenibile e replicabile;

Ci impegniamo a:

  1. Promuovere l’ANME all’interno dei nostri paesi per favorire una più profonda consapevolezza del modello e sostenerlo ai più alti livelli istituzionali;
  2. Identificare priorità sanitarie che possano essere affrontate con una risposta strutturata e coordinata e che consentano il riferimento di pazienti da tutta la regione;
  3. Migliorare la cooperazione regionale tra i paesi ed i loro partner al fine di rafforzare il network dell’ANME in tutte le sue componenti;
  4. Promuovere congiuntamente il modello ANME all’interno della comunità internazionale;
  5. Unire gli sforzi e rafforzare l’impegno per mobilitare risorse da governi, istituzioni internazionali e donatori al fine di garantire la sostenibilità finanziaria a lungo termine dell’ANME.

Venerdì 13 maggio 2022. Entebbe, Uganda

Ministeri della Salute e rappresentanti delle Autorità Sanitarie di:

Somalia: H.E Dr. Nur Fawziya Abikar
Sud Sudan: H.E Dr. Yolanda Awel Deng Juach
Sudan: H.E Dr. Heitham Mohammed Ibrahim Awadalla
Uganda: H.E Dr. Jane Ruth Aceng Ocero
Burundi: Dr. Jean Baptiste Nzorironkankuze
Repubblica Centrafricana: M.me Chantal Manzibahi Nee N’droumokato
Chad: Dr. Francine Mbaidedji Dekandji
Gibuti: Dr. Saleh Banoita
Eritrea: Dr. Yohannes Teclegiorgis Tewelde
Etiopia: Dr. Abas Hassen Yesuf
Tanzania: Dr. Januarius Joseph Hinju
Zimbabwe: Dr. Israel Dube

Il Centro Salam, cardiochirurgia di eccellenza in Africa

Fulcro del Programma regionale di cardiochirurgia che EMERGENCY sta realizzando, il Centro Salam è l’unica struttura specializzata in cardiochirurgia e gratuita disponibile in un’area abitata da oltre 300 milioni di persone.

La rete regionale di cardiochirurgia

Il Centro Salam è collegato a una rete di Centri pediatrici di EMERGENCY dislocati nell’area, in cui i nostri cardiologi internazionali effettuano missioni di screening e di follow-up dei pazienti che hanno bisogno di un intervento. Laddove non ci sono nostre strutture organizziamo missioni in collaborazione con le autorità locali.

Il Centro di chirurgia pediatrica di Entebbe, Uganda

Il Centro di Entebbe rappresenta il secondo importante passo in avanti nella costruzione della Rete sanitaria d’eccellenza in Africa. La struttura offre cure chirurgiche pediatriche gratuite a bambini e adolescenti affetti principalmente da malformazioni congenite, problemi urologici e ginecologici, anomalie del tratto gastro-intestinale, patologie del sistema biliare, cheiloschisi.

Anche tu puoi portare cure e diritti dove servono

Con una donazione a favore di EMERGENCY contribuirai a curare chi ne ha bisogno, bene e gratis.