Il teatro di EMERGENCY

Informare e far riflettere sui temi della guerra e della povertà, ma anche sulla possibilità di intervenire per promuovere e affermare i diritti umani essenziali e i valori della solidarietà e della pace: è con questi obiettivi che, nel 2000, è nata la Compagnia teatrale di EMERGENCY.

EMERGENCY ha attualmente in scena tre spettacoli, scritti e diretti da Patrizia Pasqui e interpretati da Mario Spallino e Matteo Palazzo: C’era una volta la guerra, Viaggio Italiano e Stupidorisiko.

La Compagnia teatrale è inoltre al lavoro sulla nuova produzione Pia e Damasco, che vedrà in scena Silvia Napoletano e Matteo Palazzo per la regia di Patrizia Pasqui.

Gli spettacoli di EMERGENCY

EMERGENCY C'era una volta la guerra

C'era una volta la guerra

Pia e Damasco

Logo di Viaggio Italiano

Viaggio Italiano

Stupidorisiko

La Compagnia teatrale di EMERGENCY

La Compagnia teatrale di EMERGENCY nasce nel 2000 con l’obiettivo di informare e far riflettere sui temi della guerra e della povertà, ma anche sulla possibilità di intervenire per promuovere e affermare i diritti umani essenziali e i valori della solidarietà e della pace.

Oltre agli spettacoli di EMERGENCY attualmente in scena, la Compagnia ha prodotto Kamille va alla guerra (2000), uno spettacolo che racconta delle mine antiuomo e dei loro effetti collaterali; I diritti di Kamille (2002), che affronta il tema dei diritti umani attraverso storie vere ed emblematiche sul tema; Farmageddon (2009), L’ultimo uomo sano sulla terra, dedicato al diritto alla salute; Il cerchio della guerra (2015), un racconto sulle attività di EMERGENCY dal crollo delle Torri Gemelle a oggi attraverso storie e immagini.

Mario Spallino

Mario Spallino inizia la sua carriera artistica nella Bottega Teatrale di Firenze, fondata e diretta da Vittorio Gassman, dove consegue il diploma di attore.

Oltre ad un’intensa attività teatrale (Gassman, Gaber, Brachetti) ha recitato anche per il piccolo e grande schermo, tra cui La notte di San Lorenzo dei fratelli Taviani, pluripremiato a Cannes.

È stato assistente alla regia per spettacoli di Ombretta Colli, Giorgio Gaber e Sandro Luporini (il “teatro canzone”) e Marco Paolini.

Tra il 1993 e il 1995 è stato direttore artistico del teatro comunale di Bogliasco (Genova).

È il fondatore (nonché attore protagonista) della compagnia teatrale di EMERGENCY. Porta in tournée in tutta Italia spettacoli teatrali originali, nella forma di monologhi, scritti da Patrizia Pasqui (anche regista degli stessi), prodotti dall’associazione. Gli spettacoli sono incentrati sui temi cari alla ONG fondata da Gino Strada; questi si inseriscono anche nell’ambito delle attività che EMERGENCY propone nelle scuole come parte della più ampia opera di sensibilizzazione sulla guerra, la povertà e le mine antiuomo, nonché sulla promozione dei valori di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani.

Patrizia Pasqui

Patrizia Pasqui inizia la sua carriera artistica nella Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova, dove consegue il diploma di attrice: in seguito recita al cinema per Nicola di Francescantonio e Dino Risi.

Dopo aver lavorato in compagnie di importanza primaria (Tognazzi, Brachetti, Melato) come attrice, dal 1995 si dedica quasi esclusivamente alla regia (collaborando con Giorgio Gaber, Marco Paolini e Sandro Luporini) e alla scrittura, soprattutto teatrale (scrivendo anche per Arturo Brachetti).

Dirige compagnie dialettali a Genova al teatro Carignano, al teatro della Tosse e al teatro Duse, ricevendo riconoscimenti per il suo apporto al teatro dialettale genovese, tra cui il primo premio della rassegna “Anna Caroli” con la commedia A föa do bestento.

Dal 1995 collabora con l’attore Mario Spallino, che porta in scena i suoi testi. Nell’ambito di questa collaborazione dalla fine degli anni novanta nascono una serie di spettacoli teatrali nella forma di monologhi, prodotti da EMERGENCY e portati in tournée in tutta Italia. I testi, che scrive e dirige, sono incentrati sui temi cari all’ONG fondata da Gino Strada, quali guerra, povertà, diritti umani (in particolare quello alla salute).

Oltre a testi teatrali, è autrice di romanzi e racconti, pubblicati in antologie.

Ha collaborato con Rai Radio Tre conducendo e dirigendo le trasmissioni Estate in Liguria a suon di banda e Arcobaleno.

Matteo Palazzo

 

Matteo Palazzo in seguito a degli studi sul metodo all’ACT di Brighton (GB) torna in Italia e consegue il diploma alla Scuola del Teatro Nazionale di Genova.

Dopo piccole esperienze internazionali in cortometraggi – “Riccardo is missing” e “Illegaly blonde” con la regista turca Esin Koç, lavora in diversi progetti teatrali: diverse produzione del Teatro Stabile di Genova tra cui “Eracle”, con la regia di M. Mesciulam, selezionato al “Moscow International Festival of Graduate”; collabora con il TPE di Torino, con Campo Teatrale di Milano con lo spettacolo “Falafel Express” vincitore del bando NEXT, con il Teatro Eliseo nel “Cyrano de Bergerac”; è diretto da Julian Kerridge nello spettacolo “After Liverpool”;.

Nel 2017 fonda il duo musicale Sciannamaté, come cantante e fisarmonicista, insieme ad Alessandro Pizzuto. Vince il riconoscimento di Miglior Attore al premio Luigi Vannucchi 2017 Asti.

Silvia Napoletano

Silvia Napoletano, bresciana classe 1989, dopo una laurea in Scenografia inizia un percorso teatrale professionale al Teatro Arsenale di Milano, dove si diploma nel 2013.

Studia tra gli altri con Kuniaki Ida, Mamadou Dioume, Balletto Civile, Giacomo Gamba, danza con Luisa Cuttini, voce con la Psicofonista Elisa Benassi. Vince con “Petrol” di Giacomo Gamba alle Fêtes internationales du théâtre di Salaberry-de-Valleyfield in Canada.

Lavora con Karakorum Teatro, Malcostume Compagnia Teatrale, Fabio Maccarinelli. Nel 2016 entra alla Scuola del Teatro Stabile di Genova, dove dopo il diploma lavora con Elena Gigliotti (“Sangue Matto”), Massimo Mesciulam (“Eracle”), Alberto Giusta (“BU21”). Autrice e attrice insieme a Ettore Oldi di “Là si sta bene dove noi non siamo”, tratto da Padri e Figli di Turgenev, che debutta al Festival Hors del Teatro Litta.

Traduce e lavora come attrice in “The Man in the Attic” del drammaturgo australiano Timothy Daly. E’ laureanda in Lingue all’Università di Verona, dove studia russo e tedesco.

Come richiedere gli spettacoli di EMERGENCY

Scrivi a spettacoli@emergency.it o contattaci al numero 02 881881

Rimani sempre aggiornato

Sulla nostra newsletter settimanale troverai le storie dai nostri progetti umanitari e la segnalazione delle iniziative organizzate da EMERGENCY e dai volontari in Italia.

Share This