Sudan

Cure gratuite ai bambini fino ai 14 anni e un centro di cardiochirurgia dove curiamo gratuitamente pazienti da tutta l'Africa.

589.524

Persone curate

2004

Avvio del programma

Il Sudan sta attraversando una gravissima crisi economica, legata alla forte inflazione e alla riduzione dei sussidi statali che ha determinato il raddoppio dei prezzi del pane, della benzina e dei generi di prima necessità. L’attuale situazione, sommata alle difficoltà di accesso ai farmaci essenziali, alla scarsità di personale medico e di servizi sanitari gratuiti, rende le cure mediche inaccessibili per una larga fetta di popolazione. A fine febbraio 2019, in seguito ai disordini in molte parti del paese, è stato dichiarato lo stato di emergenza.

A giugno 2019, scontri violenti hanno causato morti e feriti nelle strade a causa delle proteste riprese in tutto il Paese. I nostri ospedali rimangono aperti e stiamo facendo tutto il possibile per garantire il nostro standard di cure ai pazienti.

In Sudan offriamo cure gratuite ai bambini fino ai 14 anni nei Centri pediatrici di Mayo e Port Sudan, dove svolgiamo anche numerose attività di prevenzione e di educazione igienico-sanitaria. Nei primi mesi del 2017, su richiesta dei ministeri della Sanità Federale e del Red Sea State, abbiamo aperto e gestito a Port Sudan un Centro per il contenimento e cura dei pazienti affetti da Acute Watery Diarrhoea.

E in Sudan abbiamo aperto anche il Centro Salam, un ospedale cardiochirurgico dove abbiamo finora operato persone provenienti da oltre 28 Paesi. Gratis, come sempre.

Da agosto 2018 stiamo effettuando lavori di ristrutturazione in vista della riapertura del nostro Centro Pediatrico di Nyala, capitale dello stato del Sud Darfur.

Sostieni la nostra idea di cura: gratuita, di qualità, per tutti

Il tuo contributo, insieme con quello di migliaia di persone, ci permette di curare ogni giorno chi ne ha bisogno. In Sudan e nel mondo.

Share This