Posti di primo soccorso (FAP) e Centri sanitari

Afghanistan - Varie località

6.278.805

Pazienti visitati

126.853

Pazienti trasferiti in ospedale

313

Staff nazionale

Una rete capillare di presidi sul territorio, per offrire cure e primo soccorso anche nelle zone più remote.

L’accesso alle cure per la popolazione afgana è molto difficile: mancano strutture sanitarie gratuite e le caratteristiche del territorio rendono difficili gli spostamenti. Perciò, fin dal nostro arrivo in Afghanistan, abbiamo creato una rete di Centri sanitari e di Posti di primo soccorso (FAP – First Aid Post), collegati ai nostri ospedali tramite un servizio di ambulanze operativo 24 ore su 24.

Nei Centri sanitari, infermieri e medici locali supervisionati dallo staff internazionale di EMERGENCY offrono assistenza sanitaria di base, mentre nei Posti di primo soccorso si occupano di stabilizzare i feriti per poterli trasportare in ospedale in sicurezza.

Negli anni abbiamo sviluppato questa rete seguendo la mappa del conflitto. Le cure di primo soccorso sono fondamentali, soprattutto in un territorio difficile come quello afgano, con strade accidentate e distretti isolati, lontani dalle strutture sanitarie.

Punti di riferimento per le comunità locali

Abbiamo costruito i primi FAP in piccoli villaggi isolati o su passi montani, in un’area altamente minata. La rete si è poi ampliata negli anni – anche su richiesta delle comunità locali che si rivolgono a noi per avere un punto di riferimento medico e sanitario nel proprio villaggio – fino a includere oggi oltre 40 località:

Area di Kabul: Andar, Barakibarak, Chark-Logar, Gardez, Ghazni, Gurband, Laghman, Maydan Shahr, Mehtarlam Mirbachakot, Pul I Alam, Sheikhabad, Tagab, orfanotrofio maschile e orfanotrofio femminile di Kabul, Governor Jail, Investigation Jail, Female Jail, Juvenile Centre, Transition Prison, carcere di Pol i Charki.

Area di Anabah: Abdara, Anabah, Anjuman, Changaram, Dara, Darband, Dasht-e-Rewat, Gulbahar, Hezarak, Kapisa, Khinch, Koklamy, Oraty, Peryan, Poli Sayad, Said Khil, Sangai Khan, Shutul.

Area di Lashkar-gah: Garmsir, Grishk, Marjia, Musa Qala, Sangin, Shoraky, Nadali (o Nad Ali).

In un momento in cui il sistema sanitario pubblico è più che mai messo sotto pressione dalla crisi economica e finanziariaancora oggi persistono alcune difficoltà nel pagamento regolare dei salari al personale impiegato nel sistema sanitario pubblico e nell’approvvigionamento dei materiali necessari alle attività sanitarie – la presenza dei nostri FAP è sempre più importante.  

I posti di primo soccorso (FAP) di Kabul e Lashkar-gah sono finanziati da European Union Civil Protection and Humanitarian Aid

Logo-European-Civil-Protection-and-humanitarian-aid

AFGHANISTAN20

Il racconto dalla parte delle vittime di vent’anni di guerra, risultato di una ricerca sul campo condotta tra giugno e luglio 2021 nei nostri ospedali a Kabul, Anabah e Lashkar-gah.

Sostieni insieme a noi il popolo afgano

Mai come in questo momento è necessaria la nostra presenza, per curare le ferite di questa guerra senza fine.
Aiutaci a continuare, finché ce ne sarà bisogno.