Posti di primo soccorso (FAP) e Centri sanitari

Afghanistan - Varie località

3.628.282

Pazienti visitati

78.453

Pazienti trasferiti in ospedale

306

Staff nazionale

Una rete capillare di presidi sul territorio, per offrire cure e primo soccorso anche nelle zone più remote.

L’accesso alle cure per la popolazione afgana è molto difficile: mancano strutture sanitarie gratuite e le caratteristiche del territorio rendono difficili gli spostamenti. Perciò, fin dal nostro arrivo in Afghanistan, abbiamo creato una rete di Centri sanitari e di Posti di primo soccorso (FAP – First Aid Post), collegati ai nostri ospedali tramite un servizio di ambulanze operativo 24 ore su 24.

Nei Centri sanitari, infermieri e medici locali supervisionati dallo staff internazionale di EMERGENCY offrono assistenza sanitaria di base; nei Posti di primo soccorso si occupano di stabilizzare i feriti per poterli trasportare in ospedale in sicurezza.

Punti di riferimento per le comunità locali

Abbiamo costruito i primi FAP in piccoli villaggi isolati o su passi montani, in un’area altamente minata. La rete si è poi ampliata negli anni – anche su richiesta delle comunità locali che si rivolgono a noi per avere un punto di riferimento medico e sanitario nel proprio villaggio – fino a includere oggi oltre 40 località:

Area di Kabul: Andar, Gardez, Ghazni, Chark-Logar, Maydan Shahr, Mirbachakot, Pul I Alam, Sheikhabad, Tagab, orfanotrofio maschile e orfanotrofio femminile di Kabul, Barakibarak, Gurband, Governor Jail, Investigation Jail, Female Jail, Juvenile Centre, Transition Prison, carcere di Pol i Charki.

Area di Anabah: Abdara, Anabah, Anjuman, Changaram, Dara, Darband, Dasht-e-Rewat, Gulbahar, Hezarak, Kapisa, Khinch, Koklamy, Oraty, Peryan, Poli Sayad, Said Khil, Sangai Khan, Shutul.

Area di Lashkar-gah: Garmsir, Grishk, Marjia, Musa Qala, Shoraky, Urmuz.

Per approfondire

Scheda progetto: i Posti di primo soccorso e i Centri sanitari di EMERGENCY in Afghanistan

Aiutaci a curare le vittime della guerra

È grazie a migliaia di persone come te che i nostri chirurghi e infermieri curano chi ne bisogno, gratis e senza discriminazioni. In Afghanistan e nel mondo.

Share This