1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
 
Dona ora
 
Emergency
Placeholder
 
 

Contenuto della pagina

Dal 2001 Emergency ha curato in Sierra Leone oltre 625.000 persone (dati al 30 giugno 2016).
 

In Sierra Leone, la guerra civile terminata nel 2001 ha distrutto le giā scarse infrastrutture sanitarie del paese. Il tasso di mortalitā infantile, fino al 2007 il pių alto al mondo, č determinato principalmente dalla diffusione di malaria, diarrea, malnutrizione e infezioni.

 

Nel 2001 Emergency ha avviato a Goderich, un villaggio alla periferia di Freetown, un Centro chirurgico destinato alle vittime di guerra successivamente ampliato alla cura dei pazienti ortopedici e di tutte le emergenze chirurgiche.

 

Nel 2002, accanto all'ospedale č stato costruito un Centro pediatrico presso cui vengono curati circa 1.300 bambini ogni mese. Le principali patologie riscontrate sono malaria, anemia e infezioni respiratorie.

 

A settembre 2014, per far fronte all'epidemia di Ebola nel Paese, Emergency ha aperto un Centro per la cura dei malati di Ebola (poi diventato Centro di isolamento) a Lakka, a pochi chilometri da Freetown. Nei mesi successivi abbiamo aumentato il nostro impegno per lottare contro il virus, aprendo un Posto di primo soccorso a Waterloo e un Centro di cura da 100 posti a Goderich. In seguito alla diminuzione dei casi registrati quotidianamente nel Paese una volta passato il picco dell'epidemia, il Posto di primo soccorso di Waterloo e l'Ebola Holding Centre a Lakka hanno cessato le attivitā. A maggio 2015, anche il centro di cura di Goderich ha cessato le attivitā.

 

Da febbraio 2015, Emergency č coinvolta nella realizzazione dei progetti di ricerca "EbolaMoDRAD" e "FILODIAG" finanziati dalla Commissione Europea attraverso il programma Innovative Medicines Initiative.

 

Tra fine 2015 e inizio 2016 sono iniziate le attivitā dei Posti di primo soccorso (FAP - First Aid Post) a Lokomasama e a Kissi Town, Waterloo.