1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
 
Dona ora
 
Emergency

Menu di sezione

Mappa
Mappa del Sudan
I numeri del  
Centro pediatrico
 

(Aggiornati al 30/06/2016)

 

Visite pediatriche: 99,417
Pazienti ricoverati: 4.788
Beneficiari del programma di medicina preventiva: 15.134

Visite cardiologiche:
 526

 
 
 
Placeholder
 
 

Contenuto della pagina

Presso il Centro pediatrico di Port Sudan, aperto a dicembre 2011, offriamo assistenza sanitaria gratuita ai bambini fino ai 14 anni.
 

Port Sudan, capitale dello stato del Mar Rosso, è una città di importanza strategica per tutto il Sudan. Negli ultimi anni ha avuto un'enorme crescita demografica, passando da 30 mila abitanti a quasi 500 mila tra il 2000 e il 2007. In città è arrivato un enorme numero di poveri: contadini in fuga dalle campagne prostrati dalle siccità sempre più frequenti, lavoratori a giornata del porto, profughi provenienti dai vari conflitti dell'area.

 

Il Centro pediatrico di Emergency sorge su un'area donata dalla municipalità e dispone di 3 ambulatori, un reparto di degenza con 14 posti letto, una corsia di terapia subintensiva con 4 posti letto, una farmacia, spazi per gli esami diagnostici e spazi di servizio.
 
Oltre alle attività di cura, a Port Sudan è attivo anche un programma di vaccinazioni, in collaborazione con il ministero della Sanità locale che invia una vaccinatrice tre volte a settimana. Grazie a questo servizio, i bambini possono completare il programma vaccinale previsto dai protocolli internazionali; le donne in gravidanza possono sottoporsi alla vaccinazione antitetanica nel caso in cui ne abbiano bisogno.

A Port Sudan abbiamo avviato anche un programma di outreach per la medicina preventiva: una volta a settimana i nostri health promoter si recano presso varie comunità e luoghi di aggregazione locali, per svolgere attività di educazione igienico-sanitaria e prevenzione.

 

Il Centro pediatrico di Port Sudan è stato costruito anche grazie al contributo dell'artista Massimo Grimaldi, che ha devoluto a Emergency il premio vinto al concorso internazionale "MAXXI 2per100".