Blog > Dai progetti >

“È Tedros, mio fratello”

Temi:

“Avevo cercato di dissuaderlo in ogni modo, ma lui è sempre stato un testardo.
Gli avevo detto che il viaggio è troppo pericoloso, ma ha deciso comunque di partire, 8 mesi fa.
Dall’Eritrea è andato in Etiopia, poi in Sudan e infine in Egitto, dove ha preso la barca che è arrivata fin qui, a Pozzallo.
Ho fatto fatica a riconoscerlo – non lo vedevo da 9 anni – ma il momento in cui l’ho visto scendere dalla nave non lo dimenticherò mai.
È arrivato sano e salvo: è Tedros, mio fratello“.

— Yohannes, mediatore culturale di EMERGENCY agli sbarchi in Sicilia