1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
 
Dona ora
 
Emergency
Placeholder
 
 

Contenuto della pagina

Fisioterapista

 

Paesi: AFGHANISTAN, SIERRA LEONE, SUDAN
Progetti: Kabul (AFG), Lashkar-gah (AFG), Goderich (SL), Centro Salam di Cardiochirurgia - Khartoum (SUD)
Tipo di collaborazione: retribuita - 6 mesi
Lingua richiesta: Inglese

 
Lo specialista internazionale di Fisioterapia ha la responsabilità - autonoma e/o in collaborazione con altre figure sanitarie presenti - della prevenzione, cura e riabilitazione delle funzioni motorie e viscerali di pazienti chirurgici, ortopedici o cardiopatici.
 

CONTESTO E ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO

 

Il fisioterapista è inserito in un gruppo di specialisti, collaborando in particolar modo con i colleghi medici dello staff internazionale (soprattutto il Chirurgo o l'Ortopedico) e locale nella definizione del programma fisioterapeutico da proporre al paziente. Supervisiona, istruisce e affianca i colleghi fisioterapisti del personale nazionale.
Il fisioterapista internazionale ha sempre come figura di riferimento il Coordinatore Medico del progetto che ha la responsabilità organizzativa e gestionale.

I reparti di riferimento per il ruolo sono:

 
  1. TERAPIA INTENSIVA;
  2. BLOCCO DEGENZE;
  3. FISIOTERAPIA.
 

È di norma in ospedale 6 giorni a settimana. È responsabile della turnazione dello staff locale per l'area di competenza assicurando così un servizio coerente con le esigenze cliniche e organizzative del Centro.

 

COMPITI E RESPONSABILITÀ

 

Tutto il personale internazionale di Emergency è tenuto a conoscere e applicare i criteri di ammissione ospedaliera, le linee guida, i protocolli e gli standard di diagnosi e cura in uso nel Centro nonché alla corretta compilazione dei file clinici e statistici, sia cartacei sia informatici.

I principali compiti e responsabilità del fisioterapista internazionale sono:

 
  1. gestire il reparto di Fisioterapia in base ai criteri organizzativi del Centro;
  2. identificare, pianificare e gestire gli interventi fisioterapici e il programma riabilitativo in accordo con l'indicazione medica;
  3. stabilire un rapporto di fiducia con la persona assistita;
  4. ricerca clinica e raccolta della casistica in accordo con i programmi scientifici del settore specialistico della Medical Division di Emergency.
 

L'attività clinica deve essere sempre discussa e condivisa con i medici e gli infermieri internazionali e con il Coordinatore Medico del progetto.

 

FORMAZIONE E GESTIONE DEL PERSONALE LOCALE

 

Le attività cliniche e di assistenza al paziente si svolgono sempre in affiancamento e collaborazione con personale locale, che beneficia così di un programma di formazione sul campo. Sono inoltre previste attività formative più specifiche gestite dagli specialisti internazionali secondo modalità definite in accordo con il Coordinatore Medico.

 

CASISTICA E DOTAZIONI

 

Il livello di tecnologia degli equipaggiamenti è adeguato ai protocolli clinici e gestionali in uso e all'autonomia professionale raggiunta dallo staff nazionale con l'obiettivo di mantenere sempre elevati - e sostenibili - gli standard e la qualità delle cure.

 

CHIRURGIA GENERALE, ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGIA

 

CENTRO CHIRURGICO - Kabul, Afghanistan

La struttura è oggi il più importante Centro di Chirurgia di guerra del Paese. I pazienti trattati sono sia adulti che pediatrici, spesso politraumatizzati. Circa il 30% ha meno di 14 anni con ferite da proiettile, scheggia, mina antiuomo, armi bianche e ustioni. Le patologie più frequenti sono: ematomi cerebrali, toraci con versamenti pleurici, pneumotoraci e contusioni, addomi con lacerazione di organi interni o perforazioni, fratture esposte.

 

CENTRO CHIRURGICO - Lashkar-gah, Afghanistan

È l'unico Centro di riferimento specializzato in Chirurgia di guerra nella regione. I criteri di ammissione e quindi la casistica sono simili a quelli di Kabul ma con maggiore prevalenza di pazienti pediatrici.

 

CENTRO CHIRURGICO E PEDIATRICO - Goderich, Sierra Leone

Nel tempo i criteri di ammissione sono stati ampliati per rispondere alle necessità della popolazione: oggi includono la Traumatologia, la Chirurgia d'urgenza e, compatibilmente con le urgenze, la Chirurgia in elezione.

 

CARDIOCHIRURGIA

 

CENTRO "SALAM" DI CARDIOCHIRURGIA - Khartoum, Sudan

Dal 2007 è l'unico centro regionale di Cardiochirurgia completamente gratuito. La casistica prevalentemente trattata è costituita da: patologie valvolari acquisite di origine reumatica (RHD - Rheumatic Heart Disease), patologie cardiache congenite (Congenital Heart Diseases) di interesse chirurgico e patologie ischemiche.

 

LINEE GUIDA, PROTOCOLLI E STRUMENTI

 

Approfondimenti su linee guida, protocolli e servizi clinici di rilievo per il ruolo e maggiori dettagli sugli strumenti e le dotazioni disponibili saranno fornite in sede di colloquio di selezione e nel percorso di preparazione alla missione.
I requisiti e le condizioni sono gli stessi che per gli altri ruoli riservati al personale internazionale.

 

REQUISITI SPECIFICI

 
  1. Laurea in Fisioterapia o titolo abilitante equivalente;
  2. esperienza professionale di almeno 3 anni nel ruolo;
  3. esperienza in contesti ospedalieri;
  4. esperienza in Centri o reparti di Chirurgia ortopedica e Traumatologici e/o di Cardiochirurgia.
 

DISPONIBILITÀ RICHIESTA

 

6 mesi di permanenza all'estero comprensivi di un periodo di ferie retribuite da effettuare al termine della missione in accordo con il Coordinatore.

 

COME CANDIDARSI

 

Non stiamo attivamente ricercando né selezionando nuovi profili per questo ruolo: tutte le posizioni sono al momento coperte. Visita regolarmente il nostro sito per aggiornamenti.

 

Informativa ai sensi dell'art. 13, d.lgs 196/2003
I dati personali saranno trattati, con strumenti manuali e informatici, da Emergency - Life Support for Civilian War Victims ONG ONLUS - Via Gerolamo Vida 11, 20127 Milano (MI), in qualità di titolare del trattamento dei dati personali, ai fini della selezione del personale e dell'eventuale gestione del rapporto di lavoro da instaurare e di informazione sulle attività istituzionali ad essa inerenti. Il conferimento dei dati è facoltativo. Il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento non consentirà l'instaurazione o la successiva gestione del rapporto di lavoro. I vostri dati potranno essere comunicati a terzi e ad altre strutture di Emergency,  anche all'estero e al di fuori del territorio dell'Unione Europea, ed ivi conservati, per l'effettuazione di operazioni connesse alla valutazione dei profili professionali e di selezione del personale e in esecuzione del contratto di lavoro da instaurare o instaurato. Potrete esercitare i diritti di cui all'art. 7, D. Lgs. 196/03, rivolgendovi al responsabile del trattamento Alessandro Bertani, Via Gerolamo Vida 11, 20127, Milano (MI) - info@emergency.it.