Progettazione e gestione dei servizi rivolti alle persone senza dimora

Italia - Milano

Per contrastare il diffondersi del contagio da Covid-19 tra le fasce più vulnerabili della popolazione, garantiamo consulenza sanitaria e orientamento socio-sanitario a persone senza dimora del territorio milanese.

Le aree di intervento

Il progetto è realizzato nell’ambito dell’assegnazione di un bando del Comune di Milano in partenariato con Spazio Aperto Servizi Società Cooperativa Sociale Onlus che si compone di due aree specifiche:

Area A: salvaguardia del diritto alla salute dei soggetti colpiti da grave marginalità sociale e servizi di consulenza per il sistema delle strutture di accoglienza per persone senza fissa dimora convenzionati con il Comune;

Area B: gestione socio-assistenziale della struttura comunale di viale Fulvio Testi 302, per l’isolamento di soggetti sintomatici e contatti stretti di casi positivi accertati.

Inquadramento sanitario, consulenza ed orientamento presso il Centro Sammartini

Da dicembre 2020, un team di EMERGENCY offre assistenza e orientamento sanitario presso uno sportello attivo nel Centro Sammartini (ex CASC – Centro Aiuto Stazione Centrale), un servizio del Comune di Milano che si rivolge alle persone adulte e a chiunque giunga a Milano e necessiti di un primo orientamento (dalla sistemazione notturna in dormitorio al coordinamento delle richieste di protezione internazionale).

Molte sono, infatti, le persone che non risultano iscritte al Sistema Sanitario Nazionale (SSN), pur avendone diritto. Le cause possono essere molteplici: mancata conoscenza dei propri diritti, difficoltà linguistico-culturali, barriere amministrative.

Sono presenti un mediatore culturale full time, un mediatore culturale part time e un infermiere di EMERGENCY, mentre un operatore socio sanitario (OSS) di Spazio Aperto Servizi – deputato al triage – valuta se l’utente ha sintomi compatibili con COVID-19, al fine di garantirne un’adeguata gestione.

Gli operatori di EMERGENCY supportano gli utenti che possono essere iscritti al SSN, informandoli e supportandoli nei percorsi da seguire e, più in generale, nelle procedure amministrative da seguire.
Inoltre, gli utenti non iscrivibili al SSN che necessitano di cure mediche sono orientati dagli operatori di EMERGENCY presenti in sportello presso il Politruck.

La presenza dell’infermiere garantisce la possibilità di un inquadramento sanitario dell’utente, permettendogli di comprendere l’iter di cure da seguire. Ogni attività è svolta in stretta collaborazione con l’équipe socio-educativa della struttura.

Covid-19: tamponi per le fasce vulnerabili

A partire da gennaio 2021, all’attività presso lo sportello si è aggiunto all’esterno del Centro anche un servizio di tamponi rapidi e gratuiti, forniti da ATS e in collaborazione con il Comune, eseguiti in un presidio tendato allestito all’occorrenza quattro volte a settimana.

L’obiettivo è permettere ai senza dimora di poter accedere ai dormitori più velocemente e in sicurezza dopo aver effettuato la richiesta di un posto letto e di accorciare sensibilmente i tempi di attesa per l’ingresso alle strutture adibite all’accoglienza notturna.

Per gli utenti con esito positivo al tampone rapido, viene predisposto l’iter di ingresso presso i Covid-Hotel predisposti dall’Agenzia per la Tutela della Salute (ATS) per trascorrere il periodo d’isolamento. I casi sospetti che non ricevono il tampone negli orari e nei giorni previsti presso il Centro Sammartini e non possono isolarsi autonomamente vengono invece riferiti alla struttura comunale preposta in Via Fulvio Testi.

Interventi e monitoraggio presso le strutture di accoglienza

Per la stessa Area di intervento (A), offriamo supporto anche alla gestione delle strutture di accoglienza disponibili a Milano per accogliere le persone senza dimora.
Il nostro staff sanitario e staff logistico offre consulenza per le misure di igienizzazione e prevenzione, la gestione del flusso sporco-pulito e compartimentazione e dei servizi di supporto interni ed esterni (pasti, pulizia, lavanderia, rifiuti…), in linea con le misure sanitarie suggerite dal ministero della Salute per il contenimento del virus.

Vengono indicate le corrette modalità di utilizzo dei Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) a tutela di operatori e ospiti, e un supporto tecnico per predisporre il corretto isolamento degli ospiti che ne hanno necessità.
Infine, sono organizzate delle sessioni di formazione per il personale della struttura, per approfondire le azioni di prevenzione e i comportamenti da mantenere, al fine di gestire al meglio l’emergenza, mediante l’applicazione di protocolli, linee guida e procedure efficaci e progressive per limitare il rischio di contagio.

Questa area di intervento inclusa nel bando dà continuità alle attività che abbiamo già svolto con i nostri team multidisciplinari nell’ambito del “Progetto Accoglienza, attivato insieme al Comune di Milano a marzo 2020, subito dopo lo scoppio della pandemia.

Il progetto prevede sopralluoghi, consulenza specializzata e monitoraggio presso centri dedicati a persone senza dimora, strutture per minori stranieri non accompagnati (MSNA) e quelle del sistema SIPROIMI (EX SPRAR).
In questi contesti, i cui ospiti spesso non hanno accesso alle informazioni più basilari, il rispetto e la corretta esecuzione delle norme di prevenzione del contagio sono più che mai necessari per contrastare la diffusione del virus.

Tramite l’utilizzo di un apposito report suggeriamo soluzioni, valutiamo ulteriori necessità di supporto, oltre a segnalare aspetti da sottoporre all’attenzione del Comune per apportare modifiche alla struttura necessarie alla tutela della salute di staff e ospiti. A questo si aggiunge anche la definizione dei passi successivi dell’intervento: visita di follow-up, chiamata di follow-up o fine intervento.
A oggi, abbiamo visitato oltre 60 strutture, individuate dal Comune di Milano.

Fulvio Testi: gestione di una struttura per l’isolamento

Presso la struttura comunale di viale Fulvio Testi, trovano accoglienza gli ospiti accolti in strutture di accoglienza collettive comunali che presentano sintomi riconducibili al COVID-19 in attesa di tampone o che hanno avuto contatti stretti con casi positivi al Covid-19 e che non posso isolarsi presso il proprio centro di provenienza.

All’interno dei locali, lo staff sanitario e logistico di EMERGENCY si occupa della supervisione delle condizioni sanitarie degli ospiti, di organizzare spazi e flussi di lavoro tramite l’applicazione di protocolli specifici di gestione e prevenzione del rischio epidemico. Gestisce inoltre i rapporti con le autorità sanitarie territoriali per l’esecuzione di tamponi e il riferimento dei casi positivi presso gli i Covid Hotel.

In collaborazione con lo staff di Spazio Aperto Servizi SCS Onlus, l’edificio, composto da 12 posti letto e dotato di una infermeria allestita ed equipaggiata per soddisfare bisogni primari e/o di primo soccorso, ha lo scopo di contenere il contagio nei centri di provenienza e assicurare un ambiente protetto e con un presidio sanitario e sociale.

Da fine febbraio 2021, la struttura si è attivata, in accordo con il Comune, per offrire un ulteriore supporto al sistema di coordinamento dei MSNA.

In collaborazione con il Centro Servizi per MSNA (un centro di prima accoglienza e assistenza per MSNA che riunisca al suo interno tutti i servizi a loro dedicati), in viale Fulvio Testi offriamo tamponi ai minori in fascia oraria pomeridiana e garantiamo eventuale pernottamento in attesa di tampone molecolare.

Sostieni il nostro lavoro

Sappiamo che – nei momenti di crisi soprattutto – è importante non lasciare indietro nessuno. Vogliamo fare tutto il possibile per dare una mano a superare questo momento e, per farlo, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto.

Le attività del progetto “Accoglienza” a Milano
sono realizzate anche grazie al contributo di:

Share This