Interventi negli ospedali a Bergamo e Brescia

Italia - Bergamo e Brescia

Fin dall’inizio dell’epidemia abbiamo offerto la nostra disponibilità a collaborare nella gestione dell’epidemia di Covid-19, rispondendo all’appello fatto da Regione Lombardia.

A Brescia e a Bergamo, il nostro staff sta intervenendo negli ospedali in città.

A Bergamo

Martedì 6 aprile abbiamo ricevuto i primi pazienti Covid nel reparto di terapia intensiva che gestiamo presso il presidio ospedaliero della Fiera di Bergamo dell’ospedale Papa Giovanni XXIII.

La Terapia Intensiva gestita dal nostro staff ha 12 posti letto di terapia intensiva. L’équipe, destinata ad aumentare, a oggi è composta da 10 medici, 14 infermieri, 4 fisioterapisti, 4 OSS, 1 tecnico di laboratorio, 1 tecnico di radiologia.

Alcuni di loro hanno lavorato in Sierra Leone durante l’epidemia di Ebola, un’esperienza fondamentale nelle fasi di progettazione del nuovo ospedale a cui abbiamo lavorato fianco a fianco con circa 300 volontari, tra artigiani bergamaschi (carpentieri, elettricisti, cartongessisti, idraulici e imbianchini), 150 volontari della Sanità Alpina e 40 della logistica della Protezione Civile Ana.

Abbiamo proposto una riorganizzazione efficace degli spazi e dei flussi, per ridurre il più possibile le possibilità di contagio. Ogni dettaglio della struttura è essenziale per contenerlo: è fondamentale che ogni area sia compartimentalizzata, che i luoghi di vestizione/svestizione siano ben definiti, che il movimento delle persone sia pensato e studiato in anticipo. Stiamo mettendo in campo le nostre esperienze appresa in Sierra Leone durante l’epidemia di Ebola. Per farlo abbiamo richiamato alcuni dei nostri colleghi che lavoravano all’estero: stiamo cercando di fare la nostra parte in un momento così delicato per l’Italia

Rossella Miccio, Presidente di EMERGENCY.

A Brescia

A Brescia stiamo lavorando con la Direzione sanitaria dell’ospedale per proteggere il personale sanitario e l’ospedale dal contagio.

Portando l’esperienza maturata nella gestione di Ebola in Sierra Leone (2014-2015), un nostro team sanitario e logistico ha predisposto un piano per ridurre al minimo i rischi di infezione per operatori sanitari e non.

Sostieni il nostro lavoro

Sappiamo che – nei momenti di crisi soprattutto – è importante non lasciare indietro nessuno. Vogliamo fare tutto il possibile per dare una mano a superare questo momento e, per farlo, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto.

Le attività di EMERGENCY nell’ospedale in Fiera a Bergamo
sono realizzate anche grazie al contributo di:

Logo 8x1000 Valdese

Beneficentia Stiftung (Liechtenstein)

Share This