Life Support: la nave di EMERGENCY per salvare vite nel Mediterraneo

Mediterraneo - Mediterraneo centrale

51,3 mt

Lunghezza

12 mt

Larghezza

1350

Tonnellate

La Life Support è la nave di EMERGENCY per soccorrere chi rischia la vita nel Mediterraneo. La scelta giusta da fare.

Il Mar Mediterraneo centrale è da anni la rotta migratoria più pericolosa del mondo: sono oltre 20.000 i migranti morti o dispersi dal 2014, secondo l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM), una media di sei persone al giorno. Più di 1.300 solo nel 2022.

La Life Support è la nave di EMERGENCY per la ricerca e soccorso (SAR, Search and Rescue) nel Mediterraneo centrale.

Un nuovo progetto per rinnovare il nostro impegno a favore di chi non vede riconosciuti né tutelati i propri diritti, primo fra tutti il diritto alla vita.

“La Life Support interviene in un luogo considerato come la frontiera più pericolosa per i migranti, sia per numero di morti sia di persone disperse. È il nostro modo di continuare a fare la nostra parte, ricordando che il soccorso in mare è un obbligo previsto dal diritto del mare ma anche un obbligo morale”.

Pietro Parrino, Direttore Field Operations Department di EMERGENCY

Life Support: la nave di EMERGENCY

La Life Support è un Supply Vessel, una nave adibita a servizi speciali: una caratteristica che ci ha consentito un’ottima flessibilità di allestimento e di riassegnazione degli spazi, utile per le attività di ricerca e soccorso. La notazione di classe addizionale di servizio è Salvage and Rescue.

La nave è lunga 51,3 mt e larga 12 mt. Può arrivare ad accogliere fino a 175 naufraghi, oltre al personale di bordo.

L’area di ricovero e accoglienza per le persone soccorse, che abbiamo riprogettato da zero, è un ponte di circa 270 mq completamente coperto, il main deck, dove abbiamo allestito un ambulatorio medico, i servizi igienici, i posti letto e alcune panche.

Dal main deck si ha accesso al boat deck, la zona di accoglienza all’aperto di circa 90mq, con panche riparate da un telo ombreggiante. È qui dove le persone soccorse verranno imbarcate dopo essere state salvate.

Questa zona è importante per il personale sanitario perché permetterà di valutare lo stato delle persone con lo stesso principio seguito all’interno degli ospedali: il triage.

Sulla base dell’esito del triage alle persone verrà assegnato un codice a seconda del quale verranno accompagnate in ambulatorio, sul ponte main deck, in osservazione, sulle panche vicine o nella zona di accoglienza aperta.

Il team della Life Support è composto da un totale di 28 persone, di cui 9 marittimi, 17 dello staff EMERGENCY e 2 posti a disposizione per qualsiasi necessità a bordo.

Il team sanitario è formato, in particolare, da due infermieri e un medico ed è affiancato da 2 mediatori culturali. Il team ha esperienza in contesti umanitari e sanitari complessi.

Fotogallery

Life Support, la nave di EMERGENCY

Le missioni della Life Support

Missione 1 (14 dicembre 2022 – 22 dicembre 2022)

Dopo la partenza dal porto di Genova il 14 dicembre, la Life Support ha effettuato nel Mediterraneo Centrale due recuperi diversi, entrambi di notte. Nel primo abbiamo soccorso 70 persone che si trovavano a bordo di una barca di legno sovraffollata; il secondo, appena 24 ore dopo, per mettere in salvo 72 migranti collocati su un’imbarcazione a rischio capovolgimento. I 142 migranti soccorsi sono stati fatti sbarcare il 22 dicembre nel porto di Livorno. Tra i racconti condivisi dai naufraghi a bordo, anche la testimonianza di L.C., un ragazzo somalo appena maggiorenne sfuggito agli orrori in Libia.

EMERGE: l’opera dell’artista Tvboy sulla tuga della Life Support

Tvboy, l’esponente del movimento della Street Art, ha voluto esprimere il proprio supporto ai naufraghi che saranno accolti sulla Life Support e all’equipaggio della nave realizzando l’opera EMERGE – un murales di 3x2 mt che rappresenta due braccia che si afferrano tra le onde.

“Le navi”, il video di Daniele Silvestri realizzato a bordo della Life Support

In vista della prima missione in mare della Life Support di EMERGENCY, Daniele Silvestri è salito a bordo, nelle settimane precedenti, per dedicarle una versione speciale del suo brano “Le navi”. Leggi l'articolo completo

Aiutaci a salvare vite in mare

Sostieni la Life Support, la nave di EMERGENCY