La collaborazione con la banca del sangue locale

Repubblica Centrafricana - Bangui

Dal 2014 abbiamo avviato una collaborazione con la Banca nazionale del sangue (Centre Nationale de Transfusion Sanguine – CNTS) della capitale Bangui. In quell’anno, su richiesta dell’Organizzazione mondiale della sanità, avevamo collaborato alla riapertura della Banca del sangue, che aveva avuto grandi difficoltà durante la guerra.

Ancora oggi, a causa della grave crisi umanitaria che si protrae da diversi anni, morbilità e mortalità colpiscono severamente la popolazione centrafricana. E la mancanza di sacche di sangue sicure e testate, rischia di avere un impatto negativo con dirette ripercussioni sugli abitanti del Paese.
L’obiettivo della collaborazione tra EMERGENCY e il CNTS è stato fin da subito quello di creare un’assistenza integrata e completa per il trattamento delle emergenze. Per questo motivo, due laboratoristi di EMERGENCY hanno formato lo staff locale per l’uso di nuove macchine e hanno riorganizzato le campagne di raccolta e distribuzione del sangue.

L’utilizzo di apparecchiature biomediche, come la catena ELISA e il Cross Match, hanno garantito un servizio di analisi di qualità delle sacche di sangue conforme agli standard internazionali.
EMERGENCY ha contribuito alla creazione e al rafforzamento di una rete di distribuzione di sacche di sangue gratuite ai principali ospedali e centri sanitari del paese, aumentando la disponibilità di sangue con maggiori garanzie sulla sua qualità e sicurezza. Allo stesso tempo ha dato avvio ad attività di sensibilizzazione rivolte alla popolazione locale sull’importanza della donazione e, conseguentemente, della trasfusione di sangue nella gestione completa delle malattie e nella prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili.

La Banca nazionale del sangue ha raccolto dall’inizio della collaborazione con EMERGENCY tra le 15.000 e le 20.000 sacche di sangue all’anno. Le sacche vengono testate e fornite a tutti gli ospedali del paese che ne fanno richiesta. La quasi totalità delle sacche viene utilizzata in trattamenti salvavita e più della metà su bambini al di sotto dei 5 anni.
Oggi, la capacità del centro è triplicata, passando da 6.000 sacche raccolte nel 2013 a 21.200 sacche raccolte nel 2018. Sono circa 1.700 le sacche che il CNTS è stato in grado di raccogliere e testare ogni mese, distribuendone più di 1.350 alle strutture sanitarie richiedenti.

Questo progetto è finanziato da Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo

FOTOGALLERY

Share This