Sportello di orientamento socio-sanitario di Palermo

Italia - Palermo

103.672

Prestazioni offerte

15

Staff volontario

2006

Anno di apertura

Uno Sportello di orientamento socio-sanitario in città per la popolazione in stato di bisogno.

A marzo 2019, in seguito a una verifica dei servizi già esistenti e funzionanti a disposizione della popolazione in città, abbiamo trasformato l’Ambulatorio di EMERGENCY a Palermo, attivo dal 2006, in Sportello di orientamento socio-sanitario.

Nel nostro Sportello di Palermo, i mediatori culturali forniscono le informazioni per un corretto accesso alle cure e si occupano di accompagnare cittadini stranieri e persone in stato di bisogno presso le strutture pubbliche con lo scopo di aiutarli a superare le barriere linguistiche, culturali e logistiche che impediscono o rendono difficoltoso l’accesso al Sistema sanitario nazionale, e quindi, alle cure.

La decisione di trasformare l’Ambulatorio in Sportello

Nel corso degli anni, Palermo ha sviluppato un modello di assistenza dedicato ai più vulnerabili che risponde a molte delle esigenze del territorio. Nonostante la riduzione delle attività dell’Ambulatorio, abbiamo deciso di essere presenti in città con uno Sportello di orientamento socio-sanitario perché questo tipo di assistenza continua a essere carente.

Palermo, il primo Ambulatorio di EMERGENCY in Italia

Nel 2006, abbiamo deciso di aprire l’Ambulatorio di Palermo, il primo di EMERGENCY in Italia, con l’obiettivo di offrire servizi gratuiti di medicina di base e specialistica alla popolazione che ne era esclusa per ragioni di reddito e posizione giuridica.
Per facilitare l’accesso al sistema sanitario per le persone in stato di bisogno, l’Ambulatorio offriva anche servizi di educazione sanitaria e orientamento socio-sanitario.
Il progetto era nato in collaborazione con la direzione generale dell’ASP 6 di Palermo, che ha ristrutturato e messo a disposizione i locali dell’ambulatorio.

In 12 anni di attività, abbiamo curato nel nostro Ambulatorio oltre 15.000 persone, fornendo oltre 103.000 prestazioni.

Lo Sportello di Palermo è dedicato a Giovanni Lo Porto, uomo di pace ucciso dalla follia della guerra.

Da ottobre 2019, si conclude la nostra attività nell’ambulatorio di Palermo

Alla luce  dell’aumento dei servizi sanitari e sociali a favore delle fasce più deboli e grazie anche al nostro lavoro di sensibilizzazione verso le autorità sanitarie regionali e locali, abbiamo deciso di non proseguire la nostra esperienza a Palermo poiché il nostro intervento in città non è più indispensabile e di spostare le nostre attività nel Ragusano. Per questa ragione, la convenzione in atto con la ASP (Azienda Sanitaria Provinciale) non verrà rinnovata e andrà a scadenza naturale il 24 ottobre 2019. Fino a quel giorno, le attività proseguono regolarmente.

Il nostro lavoro nella “fascia trasformata” di Ragusa

Da giugno 2019, abbiamo avviato una clinica mobile a Ragusa, nella zona definita della “fascia trasformata” per la presenza quasi ininterrotta di più di 30 chilometri di serre dove offriamo servizi di medicina di base, educazione sanitaria, orientamento socio-sanitario e supporto psicologico. In queste zone lavoratori agricoli e braccianti, provenienti perlopiù da Marocco, Tunisia, Romania e Albania sono impegnati con il lavoro nelle campagne per tutto l’anno.

La clinica è attiva in quattro località: Marina di Acate, Vittoria, Punta Braccetto e Santa Croce di Camerina.

Leggi il comunicato stampa con gli aggiornamenti sul nostro lavoro in Sicilia

Contatti e indicazioni stradali

Lo Sportello di orientamento socio-sanitario di EMERGENCY a Palermo
Via Gaetano La Loggia 5/a
90129 Palermo
Tel: 091 6529498
Fax: 091 6512553

Orari
Dal lunedì al venerdì, 9.00-18.00

Come raggiungere lo Sportello
Bus: 309 – 339 – 389 – 105 da Piazza Indipendenza in direzione Corso Calatafimi

FOTOGALLERY

Sostieni la nostra idea di cura: gratuita, di qualità, per tutti

Il tuo contributo, insieme con quello di migliaia di altre persone, ci permette di curare ogni giorno chi ne ha bisogno. In Italia e nel mondo.

Share This