Urologo

Paese
Afghanistan

Lingue richieste
Inglese

Tipologia di contratto
Contratto di collaborazione – retribuito (6 mesi)

Requisiti fondamentali
Specializzazione in Urologia; almeno 5 anni di esperienza nel trattamento operativo di urolitiasi, nefrolitotomia, pielolitotomia, litotomia dell'uretere, cistolitotomia, ipertrofia prostatica benigna, resezione transvescicale della prostata, nefrostomia per idronefrosi, varicocelectomia, orchidopessi, idrocele, cistoscopia e altri interventi minori.

Sei interessato?
Leggi la descrizione completa e, se hai i requisiti necessari, inviaci la tua candidatura.

Questo ruolo richiede una gestione completa e autonoma delle procedure urologiche e la condivisione della responsabilità clinica nel trattamento post operatorio.

Il Centro medico-chirurgico di Anabah è stato aperto nel 1999 per il trattamento delle ferite di guerra e nel 2003 i criteri di ammissione sono stati estesi alla Medicina d’urgenza e alla Maternità. Gli interventi chirurgici d’urgenza e d’elezione più frequentemente effettuati riguardano disturbi urologici (calcoli renali) e gastrointestinali (colecistite) ed ernie.

Nel corso degli anni, il Centro chirurgico è diventato un ospedale generale a tutti gli effetti: la chirurgia di guerra è stata quasi totalmente sostituita dalla chirurgia generale, dalla traumatologia, dalla medicina interna e dalla pediatria. Oggi il nostro ospedale nella Valle del Panshir è un punto di riferimento per la popolazione di un’area molto vasta abitata da circa 250.000 persone.

Accanto agli ospedali di Lashkar-Gah e Kabul, l’ospedale di Anabah è un centro di formazione per laureati in chirurgia, pediatria e ginecologia. È stato riconosciuto ufficialmente come tale dal Ministero della Sanità Afghano.

Contesto e organizzazione del lavoro

L’Urologo è parte di un team di specialisti internazionali – esperti o in formazione – e lavora organizzando e svolgendo la formazione del personale medico e sanitario locale nella sua area di responsabilità, in collaborazione con i chirurghi generali e ortopedici internazionali e supervisionando i colleghi locali. È a volte prevista la presenza di un collega internazionale in formazione specialistica, a supporto delle attività cliniche o di ricerca.

L’Urologo internazionale ha sempre come figura di riferimento il Coordinatore Medico, che ha la responsabilità organizzativa e gestionale del progetto.

Le principali aree di lavoro sono:

  • SALE OPERATORIE: 2-3 sale operatorie per la Chirurgia Generale (d’urgenza e d’elezione) e la Chirurgia Traumatologica Ortopedica;
  • REPARTI: 3-4 reparti con un massimo di 100 posti letto.

L’urologo è di norma in ospedale dalle 8 alle 16, ma è reperibile 24/7 per le emergenze (anche maxi-emergenze). L’attività quotidiana comprende il giro dei reparti, il lavoro nel Pronto Soccorso e nelle sale operatorie. L’équipe è completata da specialisti di sala operatoria locali e internazionali – anestesisti, tecnici di anestesia, infermieri di sala.

L’Urologo organizza i turni del personale locale nella sua area di responsabilità, garantendo la copertura del personale 24/7.

Compiti e responsabilità

Tutto il personale internazionale di EMERGENCY è tenuto a conoscere e applicare i criteri di ammissione ospedaliera, le linee guida, i protocolli e gli standard di diagnosi e cura in uso nel Centro nonché alla corretta compilazione dei file clinici e statistici, sia cartacei sia informatici.

I principali compiti e responsabilità dell’Urologo internazionale sono:

  • gestione delle procedure urologiche generali;
  • partecipazione all’assistenza post-operatoria e alla gestione clinica dei pazienti chirurgici;
  • tutoraggio (eventuali) medici specializzandi;
  • ricerca clinica e raccolta della casistica in accordo con i programmi scientifici del settore specialistico della Medical Division di EMERGENCY.

L’attività clinica e le decisioni riguardo al trattamento dei pazienti devono essere sempre discusse e condivise con l’anestesista rianimatore, gli specialisti chirurghi, il personale infermieristico internazionale e con il Coordinatore Medico del progetto.

Formazione e gestione del personale locale

Le attività cliniche e di assistenza al paziente si svolgono sempre in affiancamento e collaborazione con personale locale, che beneficia così di un programma di formazione sul campo. Sono inoltre previste attività didattiche più specifiche gestite dagli specialisti internazionali secondo modalità definite in accordo con i protocolli clinici in uso e con il Coordinatore Medico.

Casistica e dotazioni

Le casistiche variano a seconda del progetto e corrispondono ai diversi criteri di ammissione ospedaliera: Chirurgia d’urgenza e in elezione. Il livello di tecnologia degli equipaggiamenti è adeguato ai protocolli clinici e gestionali in uso e all’autonomia professionale raggiunta dallo staff nazionale con l’obiettivo di mantenere sempre elevati – e sostenibili – gli standard e la qualità delle cure. Diagnostica, esami di laboratorio (di 1° livello) e i servizi tecnici e ausiliari sono sempre disponibili.

Linee guida, protocolli e strumenti

Approfondimenti su linee guida, protocolli e servizi clinici di rilievo per il ruolo e maggiori dettagli sugli strumenti e le dotazioni disponibili saranno fornite in sede di colloquio di selezione e nel percorso di preparazione alla missione.
I requisiti e le condizioni sono gli stessi che per gli altri ruoli riservati al personale internazionale.

Requisiti specifici

  • Laurea in Medicina e iscrizione all’albo dei medici del Paese di residenza;
  • Specializzazione in Urologia con almeno 5 anni di esperienza professionale nel settore;
  • esperienza specifica nel trattamento operativo di urolitiasi, nefrolitotomia, pielolitotomia, ureterolitotomia e cistolitotomia;
  • competenza nel trattamento operativo dell’ipertrofia prostatica benigna, resezione transvescicale della prostata, nefrostomia per idronefrosi, varicocelectomia, orchidopessi, idrocele, cistoscopia e altre procedure minori.

Per questo ruolo EMERGENCY ricerca anche medici in formazione specialistica.

Disponibilità richiesta

6 mesi di permanenza all’estero comprensivi di un periodo di ferie retribuite da effettuare al termine della missione in accordo con il Coordinatore. Missioni di durata inferiore possono essere previste solo per specifiche esigenze valutate dall’organizzazione.

COME CANDIDARSI

Per informazioni o chiarimenti (non per candidarti) scrivi a fo.recruiting@emergency.it. Per candidarti vai al form on-line: le candidature inviate a questa e-mail non potranno essere valutate.

Informativa ai sensi del Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

EMERGENCY ONG Onlus, Via Santa Croce, 19 – 20122 Milano, è Titolare del Trattamento ai sensi del Regolamento UE 2016/679 (GDPR). I Dati Personali trattati per finalità di ricerca, selezione, avvio e gestione del rapporto di lavoro potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento ed essere comunicati a terzi cui possono essere affidate specifiche attività di trattamento. I Dati Personali verranno conservati per il tempo necessario ad adempiere alle finalità sopra riportate salvo il rispetto di eventuali altri diritti, obblighi o esigenze di tutela a norma di Legge. Gli interessati possono esercitare i diritti di cui agli Artt. 15 e seguenti del GDPR scrivendo a privacy@emergency.it.
Responsabile della Protezione dei Dati personali è Nicola Tarantino che può essere contattato scrivendo a dpo@emergency.it.
L’informativa completa è sempre disponibile sulla pagina Privacy di questo sito.