Pediatra

Paesi
Afghanistan, Repubblica Centrafricana, Sierra Leone, Sudan

Lingue richieste
Inglese e/o Francese

Tipologia di contratto
Contratto di collaborazione – retribuito (6 mesi)

Requisiti fondamentali
Specializzazione in Pediatria; esperienza di almeno 5 anni in contesti ospedalieri.

Sei interessato?
Leggi la descrizione completa e, se hai i requisiti necessari, inviaci la tua candidatura.

Il ruolo richiede una completa capacità diagnostica e autonomia gestionale clinica del paziente pediatrico, anche in emergenza-urgenza e/o affetto da malnutrizione.

CONTESTO E ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO

Il pediatra internazionale affianca, coordina e supervisiona il personale medico locale – 2 o 3 colleghi per turno – e collabora di norma con un infermiere pediatrico internazionale. È a volte prevista la presenza di un collega internazionale in formazione specialistica (Pediatria) a supporto delle attività cliniche o di ricerca.
Il medico specialista internazionale ha sempre come figura di riferimento il Coordinatore Medico del progetto che ha la responsabilità organizzativa e gestionale.

I reparti di riferimento per il ruolo sono:

  • AMBULATORI: 2-3 sale visita equipaggiate anche per gestire l’emergenza-urgenza medica;
  • CORSIA PEDIATRICA: reparto di Pediatria da 8 a 25 posti letto a seconda del progetto.

Il medico specialista internazionale partecipa quotidianamente al giro visite in reparto assieme allo staff locale. È presente 6 giorni a settimana in ambulatorio collaborando con il personale infermieristico addetto al triage del mattino o supervisionando il lavoro dei medici nazionali in sala visita. È inoltre reperibile 24/7 per le emergenze urgenze in reparto o in ambulatorio; questo non vale per il progetto di Mayo (vedi sotto).
Lo specialista internazionale collabora all’organizzazione dei turni dello staff medico locale garantendo la copertura dell’assistenza in reparto 24/7.

COMPITI E RESPONSABILITÀ

Tutto il personale internazionale di EMERGENCY è tenuto a conoscere e applicare i criteri di ammissione ospedaliera, le linee guida, i protocolli e gli standard di diagnosi e cura in uso nel Centro nonché alla corretta compilazione dei file clinici e statistici, sia cartacei sia informatici.

I principali compiti e responsabilità dello specialista internazionale di Pediatria sono:

  • diagnosi e gestione delle principali patologie pediatriche, soprattutto di origine infettiva;
  • gestione del paziente pediatrico malnutrito, spesso molto piccolo (da 0 a 3 anni);
  • gestione delle emergenze urgenze pediatriche;
  • insegnamento on-the-job e formale offerto ai medici nazionali;
  • tutoraggio (eventuali) medici specializzandi in formazione;
  • ricerca clinica e raccolta della casistica in accordo con i programmi scientifici del settore specialistico della Medical Division di EMERGENCY.

L’attività clinica e le decisioni riguardo al trattamento dei pazienti devono essere sempre discussi e condivisi con i medici e gli infermieri nazionali, l’infermiere pediatrico internazionale e con il Coordinatore Medico del progetto.

FORMAZIONE E GESTIONE DEL PERSONALE LOCALE

Le attività cliniche e di assistenza al paziente si svolgono sempre in affiancamento e collaborazione con personale locale, che beneficia così di un programma di formazione sul campo. Sono inoltre previste attività didattiche più specifiche gestite dagli specialisti internazionali secondo modalità definite in accordo con il Coordinatore Medico.

CASISTICA E DOTAZIONI

I criteri di ammissione ospedaliera e quindi la casistica variano a seconda del progetto. Il livello di tecnologia degli equipaggiamenti è adeguato ai protocolli clinici e gestionali in uso e all’autonomia professionale raggiunta dallo staff nazionale con l’obiettivo di mantenere sempre elevati – e sostenibili – gli standard e la qualità delle cure.
Lo strumento di riferimento base è il libro delle Linee Guida pediatriche di EMERGENCY aggiornato a settembre 2016.

CENTRO MEDICO-CHIRURGICO – Anabah, Afghanistan

Il Centro medico-chirurgico di EMERGENCY ad Anabah a partire dal 2003 ha ampliato i criteri di ammissione alla Pediatria e alla Maternità (Ginecologia, Ostetricia e Neonatologia).

PEDIATRIA — Il Centro è dotato di un Pronto soccorso e di un ambulatorio per le visite mediche. Ogni mese sono in media 400-500 le visite pediatriche ambulatoriali effettuate in collaborazione con lo staff medico nazionale: circa il 10% richiedono un ricovero in reparto. La corsia di Pediatria dispone di 25 posti letto.

CENTRO PEDIATRICO – Bangui, Repubblica Centrafricana

La struttura offre dal 2009 servizi sanitari di base e assistenza ospedaliera ai bambini fino ai 14 anni e attività di educazione igienico sanitaria rivolta alle famiglie. Ogni giorno vengono visitati una media di 70 bambini, le patologie più frequenti sono malaria – spesso con compromissione cerebrale –, infezioni delle vie aeree, drepanocitosi (anemia falciforme) e malnutrizione. È attivo anche un programma di Antenatal Care gestito da ostetriche nazionali.

Il Centro è dotato di 2 ambulatori pediatrici e di un ambulatorio cardiologico, di una farmacia oltre ai servizi e a un’area giochi esterna. Il reparto è dotato invece di 8 posti letto, con tassi di occupazione sempre vicini al 100%.

COMPLEXE PÉDIATRIQUE – Bangui, Repubblica Centrafricana

Nell’aprile 2013, su richiesta della Direzione dell’Ospedale, EMERGENCY ha inviato un team specializzato in chirurgia di guerra al Complexe Pédiatrique, l’ospedale pediatrico della capitale e centro di riferimento nazionale per la pediatria, al fine di fornire cure chirurgiche salvavita ai bambini vittime di guerra.

Alla luce dei risultati ottenuti presso il reparto di chirurgia d’urgenza, la Direzione dell’ospedale ha chiesto a EMERGENCY di impegnarsi ulteriormente nella gestione delle attività mediche e formative della struttura. EMERGENCY ha preso in gestione il pronto soccorso, il blocco per le visite ambulatoriali medico-chirurgiche e i reparti di terapia intensiva, terapia post-intensiva e isolamento. Nel 2016, oltre 3.000 pazienti sono stati visitati mensilmente presso gli ambulatori pediatrici del Complexe Pédiatrique. Il 75% dei pazienti ha meno di cinque anni e la maggior parte è affetta da malaria e malattie all’apparato respiratorio e gastrointestinale.

CENTRO PEDIATRICO – Goderich, Sierra Leone

Il Centro è attivo dal 2002 ed è annesso al Centro chirurgico di EMERGENCY. Ogni giorno oltre 130 pazienti vengono visitati in ambulatorio e i casi più complessi ricoverati. La malaria è endemica in questo Paese e nella maggior parte dei casi si presenta con gravi complicanze quali convulsioni, ipoglicemia, shock settico e anemia grave. Altre patologie di particolare rilievo sono le affezioni delle vie aeree e la febbre tifoide. Il reparto pediatrico ha 14 posti letto e sono disponibili tutti i servizi dell’ospedale.

CENTRO PEDIATRICO – Port Sudan, Sudan

Il Centro pediatrico di Port Sudan è aperto dal dicembre 2011. Lo staff sanitario esegue una media di 60 visite al giorno – 20% circa i pazienti minori di 1 anno – principalmente per infezioni delle vie aeree, gastroenteriti, infestazioni parassitarie e malnutrizione. Oltre agli ambulatori pediatrici e cardiologico, sono presenti una farmacia e tutti i servizi tecnici e ausiliari. Il reparto è dotato di 18 posti letto. È inoltre attivo un programma di trattamento e follow-up per pazienti affetti da anemia falciforme.

AMBULATORIO PEDIATRICO – Mayo, Sudan

La struttura è stata realizzata nel dicembre 2005 all’interno di un campo profughi e sfollati nei dintorni della capitale Khartoum. Offre un servizio diurno (apertura 7:00 – 16:00) 5 giorni a settimana, e in media si effettuano 50-60 visite pediatriche al giorno. D’intesa con le Autorità sanitarie locali, è attivo un servizio di vaccinazioni e un programma di Antenatal and Postnatal Care che mira a ridurre morbilità e mortalità materna, neonatale e infantile. Avviata da tempo anche un’attività di promozione igienico sanitaria che prevede anche l’outreach in un’area completamente priva di servizi specializzati e gratuiti.

L’ambulatorio è dotato di 6 posti per l’osservazione breve o la stabilizzazione dei piccoli pazienti che hanno bisogno di un ricovero in altra struttura.

Lo staff internazionale impiegato presso l’ambulatorio di Mayo condivide logistica e alloggi con il personale del Centro Salam di Cardiochirurgia.

Tutte queste strutture sono dotate sempre di fonti di ossigeno, ossipulsimetri, aerosol, pompe siringa e da infusione e aspiratori meccanici. Da un punto di vista diagnostico, si eseguono esami di laboratorio e radiologici.
Tutte le strutture dispongono inoltre di un servizio di farmacia interno completamente gratuito per i pazienti.

LINEE GUIDA, PROTOCOLLI E STRUMENTI

Approfondimenti su linee guida, protocolli e servizi clinici di rilievo per il ruolo e maggiori dettagli sugli strumenti e le dotazioni disponibili saranno fornite in sede di colloquio di selezione e nel percorso di preparazione alla missione.
I requisiti e le condizioni sono gli stessi che per gli altri ruoli riservati al personale internazionale.

REQUISITI SPECIFICI

  • Laurea in Medicina e Chirurgia;
  • specializzazione in Pediatria ed esperienza professionale di almeno 5 anni;
  • rilevante esperienza in contesti ospedalieri, in particolare in reparti di Pediatria;
  • costituisce un requisito preferenziale, l’aver frequentato un master o specializzazione in malattie tropicali;
  • buona conoscenza della lingua inglese e/o francese (francese per la Repubblica Centrafricana).

Per questo ruolo EMERGENCY ricerca anche medici in formazione specialistica.

DISPONIBILITÀ RICHIESTA

6 mesi di permanenza all’estero comprensivi di un periodo di ferie retribuite da effettuare al termine della missione in accordo con il Coordinatore. Missioni di durata inferiore possono essere previste solo per specifiche esigenze valutate dall’organizzazione.

COME CANDIDARSI

Per informazioni o chiarimenti (non per candidarti) scrivi a recruiting@emergency.it. Per candidarti vai al form on-line: le candidature inviate a questa e-mail non potranno essere valutate.

Informativa ai sensi dell’art. 13, d.lgs 196/2003

I dati personali saranno trattati, con strumenti manuali e informatici, da EMERGENCY – Life Support for Civilian War Victims ONG ONLUS – via Santa Croce 19, 20122 Milano (MI), in qualità di titolare del trattamento dei dati personali, ai fini della selezione del personale e dell’eventuale gestione del rapporto di lavoro da instaurare e di informazione sulle attività istituzionali ad essa inerenti. Il conferimento dei dati è facoltativo. Il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento non consentirà l’instaurazione o la successiva gestione del rapporto di lavoro. I vostri dati potranno essere comunicati a terzi e ad altre strutture di EMERGENCY, anche all’estero e al di fuori del territorio dell’Unione Europea, ed ivi conservati, per l’effettuazione di operazioni connesse alla valutazione dei profili professionali e di selezione del personale e in esecuzione del contratto di lavoro da instaurare o instaurato. Potrete esercitare i diritti di cui all’art. 7, D. Lgs. 196/03, rivolgendovi al responsabile del trattamento Alessandro Bertani, via Santa Croce 19, 20122, Milano (MI) – privacy@emergency.it.