Internista – Refugee Camps

Paese
Iraq

Lingue richieste
Inglese

Tipologia di contratto
Contratto di collaborazione – retribuito (6 mesi)

Requisiti fondamentali
Specializzazione in Medicina Interna o altre specialità mediche affini, o corso di formazione per MMG; esperienza professionale di almeno 3 anni.

Sei interessato?
Leggi la descrizione completa e, se hai i requisiti necessari, inviaci la tua candidatura.

Il ruolo richiede una buona e autonoma capacità di valutazione del quadro clinico e diagnosi del paziente, sia in età adulta che pediatrica.

CONTESTO E ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO

In nord Iraq, centinaia di migliaia di profughi siriani e di sfollati iracheni cercano un rifugio sicuro dai combattimenti che stanno insanguinando l’intera area.
Scappano dalla guerra in Siria o dall’avanzata del gruppo Daesh (più noto come Isis) in Iraq, lasciando le proprie case e affrontando viaggi difficili e pericolosi. E decine di migliaia di altre persone continuano a fuggire dalla guerra, in cerca di aiuto. Per affrontare questa emergenza umanitaria a partire da luglio 2014 abbiamo ampliato il nostro intervento in Iraq, aprendo sei Centri sanitari che offrono cure gratuite agli abitanti dei campi per sfollati e rifugiati ad Arbat, Kalar e Khanaqin.

All’interno dei Centri lavorano medici e infermieri locali, spesso selezionati fra gli abitanti dei campi, formati e supervisionati dallo staff internazionale di EMERGENCY, seguendo un percorso di training on-the-job al fine di migliorare le capacità tecniche del personale del paese in un’ottica di sviluppo sostenibile e durevole.

L’internista internazionale collabora con il team sanitario internazionale nella gestione delle Cliniche garantendo cure ed assistenza medica di base e svolgendo attività socio sanitarie in favore della popolazione residente nei campi. Affianca e supervisiona i medici nazionali e si occupa della loro formazione in ambulatorio – collaborando con il Coordinatore Medico del progetto, che ha la responsabilità organizzativa e gestionale.

I reparti dove agisce sono:

  • AREA DI ATTESA E TRIAGE: triage infermieristico in base ai protocolli in uso nel progetto;
  • AMBULATORI: 2-3 sale visita e per follow-up;
  • CORSIA DI OSSERVAZIONE: 4 letti per la stabilizzazione di pazienti;
  • AMBULATORIO VACCINAZIONE/CURA PRE-POST NATALE: collaborazione con il personale del Dipartimento di Salute (DOH) locale, che si occupa della gestione dei programmi di assistenza prenatale, vaccinale, controllo della crescita (fino ai 5 anni) ed educazione igienico-sanitaria.

COMPITI E RESPONSABILITÀ

I principali compiti e responsabilità dello specialista internazionale di Medicina Interna sono:

  • coordinamento e organizzazione delle attività mediche;
  • attività di ambulatorio di medicina di base;
  • rapporti con le autorità e coordinamento degli interventi medici sul campo, laddove richiesto.

FORMAZIONE E GESTIONE DEL PERSONALE LOCALE

Le attività cliniche e di assistenza al paziente si svolgono sempre in affiancamento e collaborazione con personale locale, che beneficia così di un programma di formazione sul campo.

CASISTICA E DOTAZIONI

Il livello di tecnologia degli equipaggiamenti è adeguato ai protocolli clinici e gestionali in uso e all’autonomia professionale raggiunta dallo staff nazionale con l’obiettivo di mantenere sempre elevati – e sostenibili – gli standard e la qualità delle cure. Disponibili esami di laboratorio (di I livello).

PROGRAMMA IRAQ – Centri sanitari per rifugiati siriani e sfollati iracheni

Dal 2014 EMERGENCY gestisce due Centri sanitari che offrono cure gratuite di primo livello agli abitanti del campo per gli sfollati iracheni di Arbat e del campo per i rifugiati siriani di Arbat.
Con l’aumento delle necessità e l’apertura di nuovi campi, nel 2015 e 2016 EMERGENCY ha deciso di allargare il proprio intervento aprendo quattro nuove cliniche: due nell’area di Kalar, nei campi per gli sfollati iracheni di Qoratu e Tazade; le altre due nella zona di Arbat nel campo per gli sfollati iracheni di Ashti, che conta oltre 14.000 persone.

I bisogni maggiormente riscontrati all’interno dei campi nel 2016 sono: patologie delle vie respiratorie (32%), malattie all’apparato gastrointestinale (7%), infezioni cutanee (7%) e alle vie urinarie (4%).

Le cliniche sono diventate anche un punto di riferimento per i pazienti affetti da patologie croniche come il diabete e l’ipertensione, per un totale di quasi 17.000 visite nel 2016 (11% sul totale delle visite).

LINEE GUIDA, PROTOCOLLI E STRUMENTI

Approfondimenti su linee guida, protocolli e servizi clinici di rilievo per il ruolo e maggiori dettagli sugli strumenti e le dotazioni disponibili saranno fornite in sede di colloquio di selezione e nel percorso di preparazione alla missione.
I requisiti e le condizioni sono gli stessi che per gli altri ruoli riservati al personale internazionale.

REQUISITI SPECIFICI

  • Laurea in Medicina e Chirurgia;
  • specializzazione in Medicina Interna o altre specialità mediche, o corso di formazione per MMG;
  • esperienza professionale di almeno 3 anni;
  • buona conoscenza della lingua inglese (livello intermedio – B1 della scala europea).

DISPONIBILITÀ RICHIESTA

6 mesi di permanenza all’estero comprensivi di un periodo di ferie retribuite da effettuare al termine della missione in accordo con il Coordinatore. Missioni di durata inferiore possono essere previste solo per specifiche esigenze valutate dall’organizzazione.

COME CANDIDARSI

Per informazioni o chiarimenti (non per candidarti) scrivi a recruiting@emergency.it. Per candidarti vai al form on-line: le candidature inviate a questa e-mail non potranno essere valutate.

Informativa ai sensi dell’art. 13, d.lgs 196/2003

I dati personali saranno trattati, con strumenti manuali e informatici, da EMERGENCY – Life Support for Civilian War Victims ONG ONLUS – via Santa Croce 19, 20122 Milano (MI), in qualità di titolare del trattamento dei dati personali, ai fini della selezione del personale e dell’eventuale gestione del rapporto di lavoro da instaurare e di informazione sulle attività istituzionali ad essa inerenti. Il conferimento dei dati è facoltativo. Il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento non consentirà l’instaurazione o la successiva gestione del rapporto di lavoro. I vostri dati potranno essere comunicati a terzi e ad altre strutture di EMERGENCY, anche all’estero e al di fuori del territorio dell’Unione Europea, ed ivi conservati, per l’effettuazione di operazioni connesse alla valutazione dei profili professionali e di selezione del personale e in esecuzione del contratto di lavoro da instaurare o instaurato. Potrete esercitare i diritti di cui all’art. 7, D. Lgs. 196/03, rivolgendovi al responsabile del trattamento Alessandro Bertani, via Santa Croce 19, 20122, Milano (MI) – privacy@emergency.it.