Infermiere – Progetto Sisma (Macerata)

Paese
Italia

Lingue richieste
Italiano e, preferibilmente, almeno una lingua straniera

Tipologia di contratto
Contratto di collaborazione – retribuito (3 mesi con possibilità di rinnovo)

Requisiti fondamentali
Esperienza professionale in Medicina Interna, Malattie Infettive o Medicina delle migrazioni. Domicilio in provincia di Macerata

Sei interessato?
Leggi la descrizione completa e, se hai i requisiti necessari, inviaci la tua candidatura.

A inizio marzo 2018, un team ha iniziato a lavorare in provincia di Macerata, a Camerino, Muccia, Pieve Torina, Tolentino e Visso, in collaborazione con ASUR Marche – Area Vasta 3.

CONTESTO E ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO

Dal 24 agosto 2016 i paesi dell’Italia Centrale sono stati colpiti da diverse scosse di terremoto che hanno raggiunto 6.5 di magnitudo durante quattro momenti principali: agosto, ottobre, novembre e gennaio. Lo sciame sismico perdura in tutta la zona e l’iniziale cratere, di pochi chilometri nell’area tra Amatrice e Pescara del Tronto con circa 3.000 persone sfollate, si è allargato ad oggi fino a comprendere circa 131 comuni e rispettive frazioni per un totale di 15.000 persone in stato di bisogno.
La zona interessata coinvolge quattro regioni: Lazio, Abruzzo, Umbria, e Marche nelle aree montuose dei Sibillini, Gran Sasso-Monti della Laga. Il territorio è quindi in un contesto geografico particolare con numerose frazioni e nuclei abitativi distribuiti fra le montagne.
EMERGENCY, in stretta sinergia con la AUSL di Teramo, ha deciso di supportare la popolazione locale aprendo un servizio di supporto psicologico e infermieristico con una clinica mobile nell’area di Montorio al Vomano (TE).
A partire da inizio Marzo 2018, il team composto da un infermiere ed uno psicologo psicoterapeuta, ha avviato un intervento di assistenza socio-sanitaria gratuita alla popolazione colpita dal terremoto nelle aree dell’AREA VASTA Nr.3 (Civitanova Marche – Macerata – Camerino).
L’infermiere dell’Ambulatorio ha come figure di riferimento un Coordinatore infermieristico e un Coordinatore di progetto che ha la responsabilità organizzativa e gestionale dell’intervento.
Le specificità dell’intervento richiedono capacità di adattamento a orari flessibili e carichi di lavoro anche intensi. È altresì essere richiesto di relazionarsi con le autorità locali, le associazioni del territorio e/o con le strutture del Servizio Sanitario Nazionale.

COMPITI E RESPONSABILITÀ

Tutto il personale di EMERGENCY è tenuto a conoscere e applicare le linee guida, i protocolli e gli standard di diagnosi e cura in uso nonché alla corretta compilazione dei file clinici e statistici, sia cartacei sia informatici.

I principali compiti e responsabilità dell’infermiere sono:

  • rilevazione bisogni sanitari del territorio;
  • monitoraggio dei parametri vitali che in condizioni di stress possono subire alterazioni (pressione arteriosa, glicemia, frequenza cardiaca, saturazione ossigeno);
  • rilevazione segni e sintomi anomali da indirizzare ai MMG;
  • orientamento socio-sanitario e conoscenza dei servizi sanitari territoriali di riferimento;
  • primo filtro con i pazienti per rilevazione di bisogni psicologici da indirizzare allo sportello psicologico del progetto;
  • colloqui di educazione sanitaria relativamente alla correzione dello stile di vita, in particolare per la prevenzione dell’iperglicemia, ipertensione, deficit della cura di sé e problematiche conseguenti a stati di stress;
  • sinergia con la figura professionale dello psicologo psicoterapeuta e collaborazione con lo stesso per la comorbilità di problematiche psicologiche e sanitarie legate al disturbo post traumatico da stress.

 

LINEE GUIDA, PROTOCOLLI E STRUMENTI

Approfondimenti su linee guida, protocolli e servizi clinici di rilievo per il ruolo e maggiori dettagli sugli strumenti e le dotazioni disponibili saranno fornite in sede di colloquio di selezione e nel percorso di preparazione alla missione.

REQUISITI SPECIFICI

  • Laurea in Infermieristica o titolo abilitante equivalente;
  • esperienza in assistenza domiciliare infermieristica o in Medicina Interna/Generale;
  • disponibilità a spostarsi sul territorio in base alle necessità del progetto;
  • attitudine alla vita di gruppo (24/7) e al lavoro in condizioni di stress;
  • preferibile esperienza dei servizi e dell’organizzazione del Sistema Sanitario Nazionale e delle reti territoriali;
  • lingua richiesta: Italiano e almeno una lingua straniera.

DISPONIBILITÀ RICHIESTA

3 di permanenza nel progetto (con possibilità di rinnovo).

COME CANDIDARSI

Per informazioni o chiarimenti (non per candidarti) scrivi a fo.recruiting@emergency.it. Per candidarti vai al form on-line: le candidature inviate a questa e-mail non potranno essere valutate.

Informativa ai sensi del Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

I dati personali sono trattati, con strumenti manuali e informatici, per finalità di ricerca e selezione del personale, come dettagliatamente specificato sulla pagina Privacy di questo sito (https://www.emergency.it/privacy/). Titolare del trattamento è EMERGENCY - Life Support for Civilian War Victims ONG ONLUS, Via Santa Croce, 19 Milano, in persona del Presidente e legale rappresentante pro tempore. Responsabile del trattamento è Alessandro Bertani, al quale è possibile rivolgersi, all’indirizzo sopra indicato o a privacy@emergency.it, per esercitare i diritti di cui all’art. 15 del GDPR. Responsabile della protezione dei dati personali è Concetto Signorino, che può essere contattato all’indirizzo di posta elettronica dpo@emergency.it oppure scrivendo all’indirizzo della sede sopra indicato.