Infermiere – Refugee Camps

Paese
Iraq

Lingue richieste
Inglese

Tipologia di contratto
Contratto di collaborazione – retribuito (6 mesi)

Requisiti fondamentali
Laurea in Infermieristica; esperienza professionale di almeno 3 anni continuativi in reparti ospedalieri di Medicina o Pediatria.

Sei interessato?
Non stiamo attivamente ricercando né selezionando nuovi profili per questo ruolo: tutte le posizioni sono al momento coperte. Visita regolarmente il nostro sito per aggiornamenti.

Il ruolo richiede esperienza nell’assistenza infermieristica di base, capacità nel gestire eventuali pazienti acuti – anche pediatrici – e buone doti di coordinamento.

CONTESTO E ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO

I conflitti in corso nella regione hanno prodotto una grave crisi umanitaria che colpisce moltissimi tra profughi (siriani) e sfollati interni.
L’infermiere internazionale collabora con il medico internazionale nella gestione delle Cliniche, garantendo cure ed assistenza medica di base e svolgendo attività socio sanitarie a favore della popolazione residente nei campi. Oltre ai compiti assistenziali e di coordinamento affianca e supervisiona il lavoro dei colleghi dello staff locale, occupandosi della loro formazione professionale.
L’infermiere internazionale ha come figura di riferimento il Coordinatore Medico, che ha la responsabilità organizzativa e gestionale del progetto.

I reparti di riferimento per il ruolo sono:

  • AREA DI ATTESA E TRIAGE: triage infermieristico in base ai protocolli in uso nel progetto;
  • AMBULATORI: 2-3 sale visita e per follow-up;
  • CORSIA DI OSSERVAZIONE: 4 letti per la stabilizzazione dei pazienti (solo Arbat Camp).

COMPITI E RESPONSABILITÀ

Tutto il personale internazionale di EMERGENCY è tenuto a conoscere e applicare i criteri di ammissione ospedaliera, le linee guida, i protocolli e gli standard di diagnosi e cura in uso nonché alla corretta compilazione dei file clinici e statistici, sia cartacei sia informatici.

I principali compiti e responsabilità dell’infermiere in questi progetti sono:

  • triage infermieristico in collaborazione con i colleghi nazionali e il personale medico;
  • assistenza ai pazienti in osservazione e gestione delle eventuali emergenze;
  • compilazione, per quanto di pertinenza infermieristica, e mantenimento delle cartelle cliniche;
  • corretta applicazione e supervisione dei protocolli infermieristici, inclusi quelli di igiene;
  • supervisione approvvigionamenti farmacia e consumabili;
  • ricerca clinica e raccolta della casistica in accordo con i programmi scientifici del settore specialistico della Medical Division di EMERGENCY.

FORMAZIONE E GESTIONE DEL PERSONALE LOCALE

Le attività cliniche e di assistenza al paziente si svolgono sempre in affiancamento e collaborazione con personale locale, che beneficia così di un programma di formazione sul campo.

CASISTICA E DOTAZIONI

Il livello di tecnologia degli equipaggiamenti è adeguato ai protocolli clinici e gestionali in uso e all’autonomia professionale raggiunta dallo staff nazionale con l’obiettivo di mantenere sempre elevati – e sostenibili – gli standard e la qualità delle cure. Disponibili esami di laboratorio (di 1° livello).

PROGRAMMA IRAQ – Centri sanitari per rifugiati siriani e sfollati iracheni

Dal 2014 EMERGENCY gestisce due Centri sanitari che offrono cure gratuite di primo livello agli abitanti del campo per gli sfollati iracheni di Arbat e del campo per i rifugiati siriani di Arbat.

Con l’aumento delle necessità e l’apertura di nuovi campi, nel 2015 e 2016 EMERGENCY ha deciso di allargare il proprio intervento aprendo quattro nuove cliniche: due nell’area di Kalar, nei campi per gli sfollati iracheni di Qoratu e Tazade; le altre due nella zona di Arbat nel campo per gli sfollati iracheni di Ashti, che conta oltre 14.000 persone.

I bisogni maggiormente riscontrati all’interno dei campi nel 2016 sono: patologie delle vie respiratorie (32%), malattie all’apparato gastrointestinale (7%), infezioni cutanee (7%) e alle vie urinarie (4%).

Le cliniche sono diventate anche un punto di riferimento per i pazienti affetti da patologie croniche come il diabete e l’ipertensione, per un totale di quasi 17.000 visite nel 2016 (11% sul totale delle visite).

LINEE GUIDA, PROTOCOLLI E STRUMENTI

Approfondimenti su linee guida, protocolli e servizi clinici di rilievo per il ruolo e maggiori dettagli sugli strumenti e le dotazioni disponibili saranno fornite in sede di colloquio di selezione e nel percorso di preparazione alla missione.
I requisiti e le condizioni sono gli stessi che per gli altri ruoli riservati al personale internazionale.

REQUISITI SPECIFICI

  • Laurea in Infermieristica o Diploma abilitante equivalente;
  • esperienza professionale di almeno 3 anni continuativi nel ruolo in contesti ospedalieri, preferibilmente in reparti di Medicina o Pediatria;
  • è richiesta una buona conoscenza della lingua Inglese (B1/B2, Europass).

DISPONIBILITÀ RICHIESTA

6 mesi di permanenza all’estero comprensivi di un periodo di ferie retribuite da effettuare al termine della missione in accordo con il Coordinatore.

COME CANDIDARSI

Non stiamo attivamente ricercando né selezionando nuovi profili per questo ruolo: tutte le posizioni sono al momento coperte. Visita regolarmente il nostro sito per aggiornamenti.

Per informazioni o chiarimenti (non per candidarti) scrivi a fo.recruiting@emergency.it.

Informativa ai sensi del Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

I dati personali sono trattati, con strumenti manuali e informatici, per finalità di ricerca e selezione del personale, come dettagliatamente specificato sulla pagina Privacy di questo sito (https://www.emergency.it/privacy/). Titolare del trattamento è EMERGENCY - Life Support for Civilian War Victims ONG ONLUS, Via Santa Croce, 19 Milano, in persona del Presidente e legale rappresentante pro tempore. Responsabile del trattamento è Alessandro Bertani, al quale è possibile rivolgersi, all’indirizzo sopra indicato o a privacy@emergency.it, per esercitare i diritti di cui all’art. 15 del GDPR. Responsabile della protezione dei dati personali è Concetto Signorino, che può essere contattato all’indirizzo di posta elettronica dpo@emergency.it oppure scrivendo all’indirizzo della sede sopra indicato.