Le mostre di EMERGENCY

Le mostre fotografiche di EMERGENCY sono un modo di far conoscere attraverso le immagini la realtà quotidiana di Paesi e di persone colpiti dalla guerra o dalla povertà.

Realizzate nei Paesi dove siamo presenti con le nostre strutture sanitarie, raccontano le nostre attività umanitarie e il contesto in cui lavoriamo ogni giorno: Paesi distrutti dalla guerra, devastati dalla povertà o – come nel caso dell’Italia – in cui esistono aree grigie in cui i diritti, pur esistendo sulla carta, non sono fruibili nel concreto.

Se vuoi organizzare l’esposizione di una mostra di EMERGENCY nella tua città, scrivici!

Le mostre disponibili

“IN AFGHANISTAN” di Mario Dondero

Il nostro lavoro a Kabul e nella Valle del Panshir, le vittime di una guerra infinita, la devastazione portata avanti da decenni di conflitti armati: Mario Dondero li ha raccontati attraverso la mostra “In Afghanistan”.

Quarantacinque scatti in bianco e nero dal cuore ferito dell’Afghanistan, dove dal 1999 abbiamo offerto cure e assistenza a più di sei milioni e mezzo di persone.

Mario Dondero, classe 1928, è stato tra le più originali figure del fotogiornalismo contemporaneo, conosciuto in tutta Europa per i suoi reportage che hanno fatto la storia della fotografia di inchiesta.

“IRAQ, UNA FERITA APERTA” di Giles Duley

A febbraio 2017 il fotografo Giles Duley ha visitato i nostri progetti in Iraq per raccontare la realtà di Mosul. Dall’intensità di queste immagini, sospese tra arte e storia, prende forma un racconto che invita a riflettere sulla fotografia come impegno civile.

“In passato ho parlato di come, anche in queste situazioni, io abbia sempre cercato di trovare un barlume di speranza da fotografare, come una risata o l’amore di una famiglia. Ma quello che ho visto a Mosul mi ha spiazzato. Ho capito che a volte un’immagine simile è impossibile da trovare” racconta il fotografo.

L’operazione umanitaria di Mosul è stata una delle più grandi e complesse emergenze del 2017. Per dare assistenza ai feriti in fuga dalla città, siamo tornati a Erbil, nell’ospedale che avevamo costruito nel 1998 e che avevamo poi avevamo affidato alle autorità locali nel 2005. In 7 mesi di attività abbiamo assistito oltre 1.400 vittime di guerra.

“LA STRADA DA FARE” di Marco Palombi

A giugno 2016 il fotografo Marco Palombi ha fatto un viaggio nel Kurdistan iracheno in compagnia del giornalista di Repubblica Carlo Ciavoni, concentrando in 16 scatti le emozioni e le testimonianze di quell’esperienza.

“La strada da fare” racconta i nostri progetti nel campo profughi di Ashti, dove intere famiglie vivono in un perenne stato di attesa, e il nostro centro di riabilitazione di Sulaimaniya, dove fabbrichiamo e applichiamo protesi e i pazienti mutilati possono imparare un lavoro compatibile con il loro handicap.

 

I progetti di EMERGENCY

Due raccolte di venti fotografie a colori e sei pannelli informativi ci portano a visitare i nostri progetti umanitari in Afghanistan, Iraq, Italia, Sierra Leone e Sudan.

 

Richiedi una delle nostre mostre

Per avere ulteriori informazioni o per richiedere una delle mostre di EMERGENCY, scrivi a mostre@emergency.it.

Rimani sempre aggiornato

Sulla nostra newsletter settimanale troverai le storie dai nostri progetti umanitari e la segnalazione delle iniziative organizzate da EMERGENCY e dai volontari in Italia

Share This