Media > Comunicati stampa >

Unione Europea – EMERGENCY: insieme per il supporto del sistema sanitario in Sierra Leone

14 agosto 2018

 

EMERGENCY staff visiting a child at Paediatric Centre in Goderich (Western Area)

Martedì 7 Agosto, La Delegazione dell’Unione Europea in Sierra Leone ed EMERGENCY hanno organizzato a Waterloo una cerimonia di chiusura per i due progetti portati a termine nei distretti dell’Area Occidentale e di Port Loko.

Questi progetti- intitolati “Potenziare la risposta sanitaria, chirurgica e traumatologica, nelle due aree più colpite da Ebola in Sierra Leone: Port Loko e Area Occidentale” e “La Sanità Pediatrica in Sierra Leone: una rete per l’erogazione di servizi e di coordinamento tra le Organizzazioni della Società Civile, le Autorità Locali, le Istituzioni Governative” – sono stati co-finanziati dall’Unione Europea. La loro realizzazione è stata agevolata dalla piena partecipazione del Ministero della Salute e della Sanità (MOHS) in collaborazione con alcune ONG locali.

Luca Radaelli, Coordinatore della Medical Division di EMERGENCY, ha affermato che lo scopo prioritario di questi progetti è stato quello di rafforzare il sistema sanitario nazionale e che, uno dei risultati chiave sia stato quello di creare sinergie multilaterali, essenziali per portare i progetti stessi alla piena realizzazione. Possiamo quindi affermare con orgoglio che ognuno ha dato il massimo e che i risultati positivamente raggiunti testimoniano tutti i nostri sforzi.

Il primo progetto ha riguardato una rete di riferimento stabilita tra Lokomasama, i Centri Sanitari di Waterloo e Il Centro Chirurgico di EMERGENCY a Goderich. Grazie a un servizio di ambulanza 24 ore su 24, questo progetto ha garantito il trasferimento e le cure gratuite a 1.200 pazienti traumatizzati residenti nel Distretto di Port Loko e nella zona di Waterlooo, dove l’epidemia del virus Ebola (EVD) ha raggiunto la più alta incidenza di casi.

Il secondo progetto ha incentivato la promozione dell’educazione sanitaria dei bambini, fornendo trattamenti sanitari gratuiti e ricovero presso il Centro Pediatrico di EMERGENCY ed effettuando attività di promozione sanitaria in 60 scuole nell’Area Occidentale. In particolare, quest’ultima attività è stata destinata a bambini, insegnanti e comunità attraverso più di 4.000 sessioni di educazione sanitaria nelle scuole.

Nel complesso, grazie alle attività dei progetti, nei centri Sanitari di Lokosama e di Waterloo sono state effettuate più di 20.000 consultazioni mentre più di 76.000 hanno avuto luogo nel Dipartimento Ambulatoriale del Centro Pediatrico di EMERGENCY a Goderich.

Inoltre, EMERGENCY ha formato più di 450 membri del personale locale, contribuendo ad una sostenibilità e autonomia nel lungo periodo del sistema sanitario. Lo staff locale ha ricevuto supporto teorico e pratico, condiviso conoscenza ed esperienza con l’intenzione ultima di incoraggiare una crescita professionale ed una indipendenza.

Le attività relative a questi due progetti hanno coinvolto più di 200.000 persone in Sierra Leone.

I risultati dei due progetti finanziati dall’UE sono impressionanti; hanno incentivato sistemi sanitari a misura d’uomo, prestazioni della sanità pubblica, prontezza, osservazione e risposta durante l’emergenza. Ciò è stato possibile solo grazie all’impegno di tutti i partner coinvolti’ ha dichiarato Sua Eccellenza L’Ambasciatore UE Tom Vens.

Freetown, 7/08/2018

Per maggiori informazioni, contattare:
Mrs Ljubica Ledenski, EMERGENCY Medical Coordinator, Goderich
Phone: +23277624737
E-mail: mcsierraleone@emergency.it

Mr Julius Foday, Delegazione dell’Unione Europea in Sierra Leone
E-mail: Julius.FODAY@eeas.europa.eu

Share This