Media > Comunicati stampa >

EMERGENCY: A FINE OTTOBRE TERMINIAMO LE ATTIVITA’ DELL’AMBULATORIO DI PALERMO, MA CONTINUIAMO IL NOSTRO LAVORO IN SICILIA

10 luglio 2019

Dopo 13 anni di lavoro in città a favore delle fasce più vulnerabili della popolazione, EMERGENCY ha deciso di concludere la sua esperienza, lasciando i locali e le attrezzature dell’ambulatorio a disposizione della ASP di Palermo, che vi trasferirà i servizi dell’Unità Operativa Promozione Salute Immigrati.

EMERGENCY non rinnoverà quindi la convenzione in atto con la ASP, che andrà a scadenza naturale il 24 ottobre. Fino a quella data, l’ambulatorio continuerà a offrire i suoi servizi di orientamento socio sanitario tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00.

Quello di Palermo, aperto nel 2006, è stato il primo ambulatorio di EMERGENCY in Italia e ha fornito cure gratuite di medicina di base, specialistica e odontoiatria a oltre 15 mila persone per un totale di oltre 100 mila prestazioni.

Negli ultimi anni, l’offerta di servizi sanitari e sociali per le fasce più deboli è molto aumentata nella città di Palermo, anche grazie al lavoro di sensibilizzazione che EMERGENCY ha fatto verso le autorità sanitarie regionali e locali. L’intervento di EMERGENCY quindi non è più indispensabile in città.

“Alla luce dei servizi socio-sanitari attivati in città negli ultimi anni abbiamo deciso di concludere questo progetto, spostando le nostre attività nel Ragusano, per assistere i braccianti agricoli che lavorano nelle serre della provincia – dice Pietro Parrino, Coordinatore Field Operations Department di EMERGENCY – . Continueremo a sensibilizzare le istituzioni sull’importanza dei servizi di mediazione culturale che sono indispensabili per attuare politiche inclusive, orientate a diminuire la distanza tra le diseguaglianze sociali, cercando di favorire la crescita di attività volte al rispetto dei diritti fondamentali”.

“Ci auguriamo che l’ASP possa integrare quanto prima l’assistenza odontoiatrica tra i servizi che offre perché tuttora questa rimane un’area con diverse criticità” – conclude Parrino.

Uno dei servizi più rilevanti offerti da EMERGENCY in questi anni, infatti, è l’ambulatorio odontoiatrico, che ha garantito 33.644 prestazioni e 1.322 protesi dentarie.

A giugno EMERGENCY ha avviato una clinica mobile a Ragusa, nell’area definita della “fascia trasformata” per la presenza quasi ininterrotta di più di 30 chilometri di serre. Sulla clinica mobile vengono offerti gratuitamente servizi di medicina di base, educazione sanitaria, orientamento socio-sanitario e supporto psicologico.

Il lavoro nelle campagne di quest’area non è più legato alla stagionalità, ma viene ormai svolto durante tutto l’anno con un’elevata presenza di lavoratori agricoli e braccianti, provenienti perlopiù da Marocco, Tunisia, Romania e Albania.

La clinica mobile è attiva in quattro località: a Marina di Acate, Vittoria, Punta Braccetto e Santa Croce di Camerina. Per facilitare ai lavoratori l’accesso ai servizi, le attività si svolgono nella fascia oraria pomeridiana dalle 16.00 alle 21.30.

Share This