Media > Comunicati stampa >

Conclusa la collaborazione tra EMERGENCY e MOAS

2 agosto 2016

Lo staff di EMERGENCY al lavoro nei porti siciliani

Venerdì scorso EMERGENCY è stata informata da MOAS (Migrant Offshore Aid Station) della decisione di concludere la collaborazione che vedeva entrambe le associazioni impegnate in una missione di salvataggio e cura dei migranti nel Mediterraneo.

Le motivazioni di MOAS sono di natura economica, riguardano solo MOAS e prescindono dalle azioni e dalla volontà di EMERGENCY, che non è stata coinvolta in questa decisione.

Per questa ragione, con grande tristezza, oggi EMERGENCY lascerà il Responder a bordo del quale si era imbarcata due mesi fa. In questo periodo, il nostro team si è preso cura di 4.950 persone,garantendo cure mediche, mediazione culturale e tutta l’assistenza post salvataggio.

Scendiamo dalla nave, ma prosegue il nostro impegno a favore dei migranti sbarcati in Sicilia nei porti di Augusta, Pozzallo, Porto Empedocle e nei centri di accoglienza di Priolo, Villa Sikania e Rosolini. L’assistenza ai migranti fa parte delle attività di Programma Italia che dal 2006 ha offerto in 5 regioni italiane oltre 240 mila visite e colloqui di orientamento socio sanitario, a italiani e stranieri senza discriminazioni.

2 agosto 2016

Share This