Media > Comunicati stampa >

AFGHANISTAN. Due colleghi di EMERGENCY sono stati uccisi in un raid aereo.

10 luglio 2019

Gul Ahmad e Musa Khan, due nostri colleghi del Posto di primo soccorso (FAP) di Andar, uno dei distretti orientali della provincia di Ghazni, sono stati uccisi domenica scorsa.

Gul Ahmad, il supervisore del Posto di primo soccorso, e Musa Khan, l’addetto alle pulizie, stavano andando a Ghazni e sono stati uccisi da un attacco aereo mentre percorrevano la strada in moto.

Il riconoscimento dei loro corpi, dilaniati dalla guerra, è avvenuto solo grazie al tesserino di EMERGENCY, per cui hanno lavorato, entrambi, giorno dopo giorno, nonostante i rischi quotidiani di una zona come quella di Ghazni, che è una delle province maggiormente colpite dai combattimenti nel Paese.

EMERGENCY esprime vicinanza alle loro famiglie e a tutti i nostri colleghi che continuano a lavorare in Afghanistan, unendoci all’ingiusto e grande dolore che, quotidianamente, colpisce le famiglie afgane.

Ci auguriamo che, con la road map per la pace fissata a Doha in questi giorni, si possa porre fine alle violenze che lacerano l’Afghanistan da oltre 18 anni.

Share This