Blog > Dai progetti >

Dall’Afghanistan al Sudan un modello per la gestione delle mass casualty

Temi:

Nei giorni scorsi, a Khartoum, trenta medici e infermieri arrivati dalle zone più remote e problematiche di tutto il Sudan hanno passato con noi 5 giorni dedicati alla formazione sul tema delle mass casualty.

Cos’è una mass casualty? È un afflusso massiccio di pazienti che arrivano in pronto soccorso in un breve lasso di tempo. I nostri medici e infermieri sono più che preparati a questo genere di evento e hanno sviluppato delle procedure che ci permettono di poterle gestire in tempi rapidi e in maniera ottimale.
Luca e Michela, membri della Medical Division di EMERGENCY, hanno portato per la prima volta in Africa il nostro modello di gestione sviluppato e testato in questi anni in Afghanistan, dove situazioni simili sono purtroppo molto frequenti.

È stato molto bello vedere come tutti abbiano partecipato con interesse alle lezioni e alle esercitazioni del corso, realizzato in collaborazione con l’ufficio regionale del WHO per il Mediterraneo Orientale e il ministero della Sanità del Sudan.

Staff di EMERGENCy durante la formazione ai medici e infermieri sudanesi

La strada è ancora lunga e l’augurio è che questo possa essere l’inizio di un percorso per migliorare gli standard di risposta delle strutture ospedaliere di tutto il Paese, per garantire a tutti i cittadini sudanesi l’accesso a una sanità di qualità anche in situazioni di emergenza.

Rafforzare le conoscenze e la professionalità dello staff locale è da sempre una parte fondamentale del lavoro che facciamo: d’altronde il nostro obiettivo, lo diciamo spesso, è poter un giorno “diventare inutili” 😃