Blog > Articoli >

“Zakhem | Ferite. La guerra a casa”, la mostra fotografica per i 25 anni di EMERGENCY

In occasione del nostro venticinquesimo compleanno, abbiamo organizzato la mostra fotografica: “Zakhem| Ferite| Wounds. La guerra a casa| When war comes home”, con le foto di Giulio Piscitelli e realizzata da EMERGENCY con il supporto di Contrasto.
La mostra è aperta a tutti fino al 9 giugno. 

Il 15 maggio a Casa EMERGENCY si è tenuto l’opening della mostra: una conversazione con Giulio Piscitelli, autore delle fotografie; Gino Strada, Fondatore di EMERGENCY; Rossella Miccio, Presidente di EMERGENCY e Giulia Tornari, curatrice. A moderare Fabrizio Foschini, Analista dell’Afghanistan Analysts Network.

Nel 2018 Giulio Piscitelli ha visitato i nostri Centri chirurgici per vittime di guerra a Kabul e Lashkar-gah, in Afghanistan e ha incontrato le vittime di una guerra di una guerra che continua da oltre 18 anni nell’indifferenza dell’opinione pubblica.

Ha dato loro un volto, un nome, ha scoperto le loro storie. 

Le storie raccolte da Giulio Piscitelli parlano di una violenza che irrompe nella vita quotidiana, senza preavviso.

Storie che mostrano la ferita – zakhem, si dice in dari – provocata dalla guerra.

Il titolo della mostra prosegue con “La guerra a casa” perché in Afghanistan non si riesce a immaginare una vita senza guerra. 

Abbiamo iniziato a lavorare nel Paese nel 1999 e da allora abbiamo curato quasi 6 milioni di persone nei due centri chirurgici, nel Centro di maternità di Anabah e nei diversi FAP (Posti di primo soccorso e Centri sanitari) situati in zone rurali e scarsamente collegate con gli ospedali principali.

 

 

"Abbiamo scelto di festeggiare questi 25 anni mostrando a tutti, attraverso le foto di Giulio, quello che fa EMERGENCY fin dalla sua nascita. Curando le vittime, anno dopo anno, abbiamo capito una cosa semplice. Che qualunque siano le armi, qualunque siano i motivi, la guerra ha sempre la stessa faccia: morti, feriti, gente che soffre. È trovandoci di fronte ogni giorno la sofferenza di centinaia di esseri umani, che abbiamo iniziato a maturare l’idea di una comunità in cui i rapporti siano fondati sulla solidarietà e il rispetto. Una società che faccia a meno della guerra, per sempre."

Gino Strada, chirurgo e fondatore di EMERGENCY

 

È  possibile visitare la mostra gratuitamente dal 16 maggio al 9 giugno secondo i seguenti orari:
Lunedì-giovedì 12-19
Venerdì 12-20
Sabato, domenica e festivi 10- 20 

Casa EMERGENCY – Via Santa Croce 19, Milano.

 

La mostra, ideata nell’ambito del progetto “NO ALLA GUERRA, per una società pacifica e inclusiva rispettosa dei diritti umani e della diversità fra i popoli”, è realizzata grazie al contributo dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS).