Blog > Articoli >

Sierra Leone: ricevuti feriti dopo scontri armati e attacchi

Temi:

Domenica 26 novembre si sono verificati scontri armati e attacchi a una base militare e a una prigione nella zona di Freetown, capitale della Sierra Leone.

Nel nostro Centro chirurgico a Goderich, nell’area occidentale di Freetown, abbiamo ricevuto finora 11 feriti.

Abbiamo ricevuto fino ad ora undici pazienti. Sei di questi hanno subito interventi chirurgici urgenti. Di cinque feriti da arma da fuoco tre si trovano in terapia intensiva dopo aver subito interventi di drenaggio toracico e laparotomia, gli altri sono stati ammessi in reparto e hanno ricevuto medicazioni per le ferite riportate.

Samuele Greco, Coordinatore medico

A giugno, nel Paese, si sono tenute le ultime elezioni generali il cui risultato è stato fortemente contestato anche dalla comunità internazionale.

A seguito dell’inizio degli scontri armati, il governo ha imposto un coprifuoco nazionale e il nostro staff è stato invitato a rimanere all’interno dell’ospedale per limitare gli spostamenti e fronteggiare un eventuale arrivo di feriti. Da lunedì 27 il coprifuoco è stato limitato alle sole ore notturne.

La situazione appare più tranquilla, ma continuiamo a monitorare la situazione e rimanere operativi per prestare soccorso a chi ha bisogno.