1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
 
Dona ora
 
Emergency
Placeholder
 
 

Contenuto della pagina

Medico Programma Italia

 

Paesi: ITALIA
Progetti: Ambulatori di Napoli, Polistena, Latina e Castel Volturno
Tipo di collaborazione: retribuita - contratto iniziale di 3 mesi (estendibile)
Lingua richiesta: Italiano e almeno un'altra lingua straniera (inglese e/o francese)

 

CONTESTO E ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO

 

Il team sanitario - medici e infermieri - degli Ambulatori di EMERGENCY in Italia garantisce cure di base e assistenza infermieristica a migranti e a persone in stato di bisogno temporaneamente o stabilmente residenti nella zona di intervento.

 

L'intervento in provincia di Napoli
Dal primo settembre 2015 siamo presenti con un ambulatorio anche a Napoli: nel quartiere Ponticelli offriamo gratuitamente servizi di medicina di base, supporto psicologico e di orientamento socio-sanitario per facilitare l'accesso al sistema sanitario a chi ne ha bisogno. È inoltre disponibile un ambulatorio infermieristico per iniezioni, controllo parametri vitali, monitoraggio della terapia e medicazioni.
Le specificità dell'intervento richiedono capacità di adattamento a orari flessibili e carichi di lavoro intensi. L'ambulatorio impiega un team composto in media da 6-7 persone tra sanitari, mediatori culturali e logisti-autisti. Alcuni di questi svolgono il loro servizio a titolo volontario (e non retribuito) in affiancamento e supporto allo staff. Il medico si deve confrontare costantemente con gli altri membri del team al fine di valutare al meglio la modalità di presa in carico o comunque di gestione del paziente.
Al personale può essere richiesto di relazionarsi con le autorità locali, le associazioni del territorio e/o con le strutture del Servizio Sanitario Nazionale.

 

L'intervento a Polistena  
A luglio 2013 Emergency ha aperto un Poliambulatorio a Polistena, in provincia di Reggio Calabria. Presso il Poliambulatorio di Polistena i medici e gli infermieri di EMERGENCY offrono cure gratuite alle persone indigenti e ai migranti. Tre mediatori culturali svolgono attività di consulenza e orientamento socio-sanitario, si occupano delle pratiche per il rilascio del codice Stp (Straniero temporaneamente presente, che garantisce anche agli stranieri non regolari l'accesso al Servizio sanitario pubblico) e accompagnano i pazienti che necessitino di esami o visite presso le strutture pubbliche.
Tra i pazienti del Poliambulatorio sono molti i braccianti agricoli: dolori muscolo scheletrici, dermatiti e patologie gastrointestinali sono le patologie ricorrenti, tutte determinate dalle difficili condizioni di vita e di lavoro.

L'intervento in provincia di Latina
A partire dal 2016 il Polibus di EMERGENCY ospita un team di medici, infermieri e mediatori culturali che forniscono quotidianamente assistenza medica di base e orientamento socio-sanitario alle fasce più vulnerabili e marginali della popolazione nella provincia di Latina.
Numerosi i migranti provenienti dalla regione indiana del Punjab che vivono e lavorano nell'area: le stime parlano di 25.000 persone, impiegate nell'agricoltura e nell'allevamento.

L'intervento a Castel Volturno
Già da inizio 2013, con il lavoro del nostro ambulatorio mobile, abbiamo conosciuto l'area di Castel Volturno, una delle zone a più alta presenza di migranti in Italia: secondo il rapporto dell'Istituto Internazionale per le Migrazioni, si stima che gli stranieri rappresentino un terzo della popolazione residente. Giorno dopo giorno, abbiamo potuto toccare con mano tutte le difficoltà legate all'accesso alle cure in un territorio dove al degrado urbano si aggiunge la forte presenza della criminalità organizzata. L'invio del Polibus è stato solo il primo tassello del nostro lavoro nel casertano, ampliato nel corso del 2014 con un programma di informazione e prevenzione a favore delle prostitute e potenziato a fine marzo 2015 con l'apertura dell'Ambulatorio.

 

COMPITI E RESPONSABILITÀ

 

Tutto il personale di EMERGENCY è tenuto a conoscere e applicare le linee guida, i protocolli e gli standard di diagnosi e cura in uso nonché alla corretta compilazione dei file clinici e statistici, sia cartacei sia informatici.

I principali compiti e responsabilità del Medico Programma Italia sono:

 
  1. attenta valutazione clinica e cura del paziente;
  2. compilazione dettagliata dell'anamnesi;
  3. eventuale prescrizione di approfondimenti diagnostici;
  4. prescrizione terapia farmacologica sulla base dei protocolli in uso e dei farmaci disponibili;
  5. concorda con l'infermiere e i mediatori la presentazione dell'iter terapeutico ed eventuali attività di educazione igienico-sanitaria;
  6. stabilizzazione dei pazienti con un quadro clinico tale da richiedere trattamento in struttura ospedaliera (SSN);
  7. collabora alla identificazione di criticità e suggerisce possibili soluzioni relative al contesto dei bisogni nel territorio di riferimento;
  8. su richiesta del Coordinatore, partecipa a sopralluoghi di valutazione in altri siti di possibile intervento;
  9. ricerca clinica e raccolta della casistica in accordo con i programmi scientifici del settore specialistico della Medical Division di EMERGENCY.
 

CASISTICA E DOTAZIONI

 

La maggior parte dei pazienti che si rivolgono agli Ambulatori sono migranti con problemi sanitari dovuti alle durissime condizioni di lavoro e di vita. Di norma presentano patologie di lieve o moderata entità, soprattutto di natura infettiva (gastrointestinali e respiratorie) o a carico del sistema muscolo-scheletrico. Se necessari, i sanitari e i mediatori culturali favoriscono l'esecuzione di approfondimenti diagnostici o la presa in carico dei pazienti presso le strutture del Servizio Sanitario Nazionale.
Dall'avvio dell'intervento alla fine del 2013, agli Ambulatori di EMERGENCY si sono avuti 23.725 accessi (in Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Puglia e Sicilia).
Gli ambulatori sono dotati di equipaggiamenti, farmaci e materiali di consumo necessari allo svolgimento delle attività di cura. Le cartelle cliniche dei pazienti sono gestite tramite un sistema gestionale informatizzato al corretto uso del quale è rivolta una specifica attività formativa.

 

LINEE GUIDA, PROTOCOLLI E STRUMENTI

 

Approfondimenti su linee guida, protocolli e servizi clinici di rilievo per il ruolo e maggiori dettagli sugli strumenti e le dotazioni disponibili saranno fornite in sede di colloquio di selezione e nel percorso di preparazione alla missione.

Per i requisiti e le condizioni di lavoro cerca informazioni qui dove si parla dei Progetti in Italia.

 

REQUISITI SPECIFICI

 
  1. Laurea in Medicina e Chirurgia;
  2. preferibile una specializzazione in Medicina Interna (o in specialità affini) ed esperienza professionale di almeno 3 anni;
  3. esperienza in contesti ospedalieri e/o come Medico di Medicina Generale di base;
  4. disponibilità a muoversi sul territorio nazionale in relazione alle esigenze di intervento;
  5. è necessaria una grande capacità di adattamento alla vita comunitaria di team, anche in situazioni di confort abitativo ridotto;
  6. la conoscenza di una o più lingue straniere costituisce un titolo preferenziale.
 

Per questo ruolo EMERGENCY impiega anche medici in formazione specialistica, medici iscritti al corso di formazione specifica in Medicina Generale o volontari (non retribuiti).

 

DISPONIBILITÀ RICHIESTA

 

3-6 mesi di permanenza nel progetto. Missioni di durata inferiore possono essere previste solo per specifiche esigenze valutate dall'organizzazione.

 

COME CANDIDARSI

 

Gli interessati devono compilare il form di candidatura selezionando MEDICO PROGRAMMA ITALIA nello spazio riservato al Ruolo.

Per informazioni o chiarimenti (non per candidarsi): recruiting@emergency.it. Per candidarti vai al form on-line: le candidature inviate a questa e-mail non potranno essere valutate.

 

Informativa ai sensi dell'art. 13, d.lgs 196/2003
I dati personali saranno trattati, con strumenti manuali e informatici, da Emergency - Life Support for Civilian War Victims ONG ONLUS - Via Santa Croce 19, 20122 Milano (MI), in qualità di titolare del trattamento dei dati personali, ai fini della selezione del personale e dell'eventuale gestione del rapporto di lavoro da instaurare e di informazione sulle attività istituzionali ad essa inerenti. Il conferimento dei dati è facoltativo. Il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento non consentirà l'instaurazione o la successiva gestione del rapporto di lavoro. I vostri dati potranno essere comunicati a terzi e ad altre strutture di Emergency,  anche all'estero e al di fuori del territorio dell'Unione Europea, ed ivi conservati, per l'effettuazione di operazioni connesse alla valutazione dei profili professionali e di selezione del personale e in esecuzione del contratto di lavoro da instaurare o instaurato. Potrete esercitare i diritti di cui all'art. 7, D. Lgs. 196/03, rivolgendovi al responsabile del trattamento Alessandro Bertani, Via Santa Croce 19, 20122, Milano (MI) - privacy@emergency.it.