1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
 
Dona ora
 
Emergency
Placeholder
 
 

Contenuto della pagina

EMERGENCY: ASSISTENZA SANITARIA AI MIGRANTI CHE SBARCANO IN PROVINCIA DI SIRACUSA

 

Oggi 26 luglio Emergency, l'Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa, il Comune e la Prefettura di Siracusa firmano un protocollo d'intesa per garantire assistenza sanitaria ai migranti che sbarcano ormai quotidianamente sulle coste della provincia.

 

Dall'inizio dell'anno sono oltre 3.000 le persone approdate sulla costa sud-est, in particolare nella zona di Porto Palo di Capo Passero, e si prevede che continueranno ad aumentare.

 

Dal 24 luglio i medici di Emergency hanno iniziato a offrire l'assistenza medica di base ai migranti che vivono nella l'ex scuola Umberto I di Siracusa, dove sono ospitate circa 250 persone che provengono soprattutto dal Corno d'Africa, dalla Siria e da tutto il Medioriente.

 

Nel team di Emergency lavorano anche tre mediatori per facilitare l'accesso dei migranti ai servizi socio sanitari già disponibili nella provincia di Siracusa, grazie a un servizio di orientamento e di accompagnamento per la concessione dei codici Stp (Straniero temporaneamente presente) ed Eni (Europeo non iscritto).

I mediatori collaboreranno con le autorità locali perché siano rispettate le norme inerenti al diritto d'asilo e di tutela dei minori e delle donne e monitoreranno le condizioni igienico-abitative della ex scuola Umberto I per assicurare ai migranti standard di accoglienza dignitosi.

 

Emergency ringrazia per la collaborazione l'Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa, il Comune e la Prefettura di Siracusa, la Protezione civile di Priolo.

 
 

Emergency ha iniziato a lavorare in Italia nel 2006, aprendo a Palermo, in Sicilia, un Poliambulatorio per garantire assistenza sanitaria gratuita ai migranti, con o senza permesso di soggiorno, e a tutti coloro che ne hanno bisogno.
Nel dicembre 2010, Emergency ha aperto un secondo Poliambulatorio a Marghera, in Veneto. Nel 2011, due pullman trasformati in ambulatori mobili hanno portato assistenza sanitaria ai migranti impegnati nell'agricoltura. Nel 2012, Emergency ha aperto a Sassari uno sportello che offre servizi di orientamento sociosanitario; nel 2013 ha aperto un terzo Poliambulatorio a Polistena (RC), in un edificio confiscato alla 'ndrangheta.

 

(24 luglio 2013)