1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
 
Dona ora
 
Emergency
Placeholder
 
 

Contenuto della pagina

MASSIMA ALERTA A KABUL NEL GIORNO DELLE ELEZIONI, IN AUMENTO I FERITI ALL'OSPEDALE DI EMERGENCY

 

Oggi in Afghanistan si vota per eleggere il successore di Hamid Karzai nel ballottaggio tra Abdullah Abdullah ed Ashraf Ghani Ahmadzai. In cittā c'č il massimo stato di allerta, le strade sono deserte.

Alle 12, ore locali, al Centro chirurgico per vittime di guerra a Kabul sono giā arrivati 15 feriti, di cui 3 bambini.
Nelle ultime 72 ore, abbiamo ricevuto 13 pazienti di etā inferiore ai 14 anni:

Bashir 4 anni, ferita da pallottola all'addome, da Tagab.
Sohalia, 8 anni, ferita da scheggia di una bomba alla gamba, da Wardak.
Akbar, 9 anni, ferita da scheggia di una bomba al collo, da Wardak.
Shirshad, 15 anni, ferita da scheggia di una bomba all'addome, da Tagab.
Mohammed Wali,10 anni, ferita da scheggia in un occhio, da Ghazni.
Khoja Rafi, 14 anni, ferita da mina a un piede, da Shakerdara.
Mohammed Eibrahim, 15 anni, ferito da scheggia alla schiena, da Ghazni.
Rozi Bukhut, 10 anni, ferita scheggia a un fianco, da Ghazni.
Jamudullah,11 anni, ferita da scheggia alla testa, da Paktya.
Farid 11, anni, ferita da pallottola alla gamba, da Faryab.
Obaidullah, 5 anni, ferito da scheggia di una bomba al viso, da Ghazni.
Abdul Waki, 13 anni, ferita da una mina alle gambe, da Ghazni.
Reshad, 9 anni, ferita alle mani, da Mirbachakot.

Gli ospedali di Emergency a Kabul e Laskar-gah stanno registrando un incremento costante dei ricoveri per cause di guerra: le ammissioni sono in aumento del 20% rispetto al 2013 e del 77% rispetto a due anni fa.

Prevedendo un peggioramento della situazione, a partire dal 2012 Emergency ha ampliato la rete di Posti di pronto soccorso nelle zone dei combattimenti aprendone 10, altri due saranno aperti nei prossimi mesi. Le ambulanze che collegano i Posti di pronto soccorso con gli ospedali di Emergency sono continuamente in viaggio: nel 2013 abbiamo registrato 1.700 trasporti di feriti di guerra, 500 nei primi 4 mesi del 2014.

 

(14 giugno 2014)